Istruzioni per la popò.

May 31st, 2006

Cartello tanto ovvio quanto insensato.

Stasera River va alla festa-inaugurazione di un locale della sua catena preferita. Il T-Bone di Trastevere.

Terzo braccio.

May 31st, 2006

Jie-jie ha due mesi di vita. Ha un braccio in più e un rene in meno. La notizia è qui.

Questo è lo spot (molto musical) per il Gay Pride previsto a Los Angeles dal 9 all’11 giugno prossimo.

Sorridere.

May 30th, 2006

Lo slogan: “Comedy makes everything better”.

E’ la pubblicità del “World of comedy festival“, che si tiene a Toronto.

Big Brother/ Gay kiss.

May 30th, 2006

Momenti di tenerezze tra Mikey e David.

Idiozie postmoderne.

May 29th, 2006

C’è qualcosa di inquietante in questo cartellone pubblicitario apparso per le strade di Los Angeles. Non è tanto il fatto che la versione nero-americana di Maria de’ Filippi, Oprah Winfrey, vada ad Auschwitz. Quanto quel sorriso così bianco che più bianco non si può, che, con il campo di sterminio, non c’entra proprio un cazzo.

Pensieri appuntati.

May 29th, 2006

Oggi dormito fino alle 12.15/ Ho saltato una delle due sedute settimanali in palestra/ Ho pranzato per la prima volta sul terrazzo di casa, con tavolo Ikea appena montato (da L.)/ Non ho votato/ Ho letto uno scoop di un collega (e, spero, di un amico) sulle fonti dei blogger/ Devo fare qualcosa che stimoli la mia professionalità un po’ atrofizzata/ Dovrei scrivere un libro/ Non ho la costanza per scrivere un libro/ Verità: Dimmi che fallo hai e ti dirò chi sei/ Ho cancellato l’estrazione del dente del giudizio (il secondo) prevista per domani/ Mi sono fatto una sega – che noia/ Mi sento in colpa per non visitare più come dovrei i miei genitori/ Voglio sentire la sabbia calda intorno ai miei piedi/ Le unghie poco curate sono orrende/ La competizione si fa sentire: l’internet point sotto casa ha abbassato le tariffe: un euro l’ora (da 2)/ Ho scoperto di non avere mai pagato il bollo sul motorino/ Mi è scaduto il bollino blu/ Per 24 ore mi hanno staccato la luce / Bolletta scaduta da due mesi e mezzo/ Detesto vivere in una casa disordinata/ Gli slip aderenti di Banana Republic fanno sudare troppo/ Il bidet è inutilmente scomodo/ Tiziano Ferro mi ha rotto i coglioni/ Nessuno è soddisfatto al 100% del suo lavoro/ Vorrei essere un figlio di papà/ Non riesco a piangere/ Il tradimento può essere una variazione sul tema ‘benessere fisico e mentale’/ E se mi stancassi di scrivere su questo blog?

Shhh. Silenzio.

Hiv/Silenzio, musica.

May 28th, 2006

Perché non tutti hanno i soldi per le cure anti-hiv.

Hiv/ Segnalibro.

May 28th, 2006

Pubblicità portoghese per l’utilizzo dei preservativi.

Come preannunciato da River, Tiziano Ferro, dopo essersi preso un bel caziatone dalla Emi Mexico, ha diramato un messaggio ufficiale alle sue fan messicane. Quelle che, in una trasmissione televisiva, aveva definito “baffute”. Dichiarazioni esplicite e testimoniate da un video che è ancora consultabile qui. La difesa di Ferro? Ipocrita. Il cantante di Latina, che ora teme pesanti ripercussioni nella vendita del suo ultimo singolo, ha infatti parlato di “speculazioni dei giornali”. Insomma: prima ha fatto una gaffe, e poi ha dato la colpa ai giornalisti. Un meccanismo collaudato, che persino gli alti vertici della politica italiana hanno adottato nei momenti più difficili.

Cosa costa essere un po’ più onesti con i propri fan?

Saturday.

May 28th, 2006

Poca attività in un sabato all’insegna di zapping sfrenato (Estreme Makeover, Estreme Makeover home edition, Cambio Moglie, Autopsy, Ultimate fighting championship e Pattinando sul ghiaccio) e tante ninne. L. ha avuto la febbre, e, quindi, mi sono accontentato di un pasto solitario in via Andrea Doria, osservando il giovane scoglionato che pranzava con papà e nonna, e di una spesa alla Gs.

Buona domenica. Voterò domani mattina.

Idiota/3.

May 26th, 2006

Non si scherza coi ‘botti’.

Idiota/2.

May 26th, 2006

Regola numero 1: non infilare niente nella presa della luce. Ma proprio niente.

Il video è qui.