Google, grazie.

November 25th, 2006

Google è indagata. La notizia è ovunque. La colpa? Quella di aver pubblicato un video in cui si denigravano i down. Non so se scandalizzarmi, preoccuparmi (in quanto blogger), o incazzarmi. Forse un misto di tutte e tre le cose. Google, a mio avviso, andrebbe ringraziata. Perché – forse qualcuno dovrebbe ricordarlo a chi ha firmato l’avvio dell’indagine - è stato grazie al gigante di Mountain View che i responsabili delle violenze sul down sono stati scoperti e sospesi. Un blog, un motore di ricerca, un portale non può essere equiparato ad un organo di stampa. Ne sono fermamente convinto. Ovviamente se un sito, qualsiasi sito, diffama una persona, si deve intervenire. Ma quello che ha fatto Google non si chiama diffamare, si chiama denunciare.

La libertà d’espressione è sempre più un bene a rischio d’estinzione.

No tags for this post.

Leave a Reply