La curiosità di vedere dove vivono e dormono, sette giorni su sette, i protagonisti di “Amici”, è stato lo stimolo per affrontare il traffico del Raccordo di una noiosa domenica pomeriggio e puntare diritto verso via Sante Vandi. Estrema periferia sud-est della capitale, a pochi chilometri dal centro commerciale la Romanina, case basse e brutte. Qui c’è l’hotel e residence Petra. L’aspetto è quello di un bunker, grigio e marroncino, circondato da gatti randagi e cassonetti stracolmi. Al centro l’hotel vero e proprio; intorno due blocchi separati l’uno dall’altro, con il residence. Cancelli chiusi ovunque e, come se non bastasse, telecamere ad osservare ogni ingresso, manco fossimo in un vero studio televisivo. Dei ragazzi di Amici neanche la traccia. Sui muri, invece, i segni dei loro fan: “Leo sei bono”, e altri scarabocchi con pennarelli simil-glitter. Naturalmente non potevo fare a meno di entrare, con la scusa di chiedere qualche informazione. Dentro sembra quasi un hotel normale: una reception decente (dove ho scattato una delle foto), una piscina, centro fitness e un campo di calcetto. Due soli computer nell’internet point, tanto che alcuni dei ragazzi di Amici si sono anche lamentati di non poter sempre accedere ai loro fan club. Certamente non merita le quattro stelle esibite sul sito. I prezzi? Un monolocale costa dai 1650 ai 1850 euro al mese, a seconda della grandezza. I ragazzi, invece, sono suddivisi in bilocali o quadrilocali, tutti con angolo cottura o cucinotto. “La domenica non ci sono quasi mai – spiegava una ragazza che lavorava al bar – e, comunque, tendono a stare nelle loro camere”.

Buon lunedì blog.

No tags for this post.

Leave a Reply