“Mi chiamo John, ti scrivo da Perugia ed ho 29 anni. Non so bene nemmeno io perchè ti stia scrivendo in questo momento, non ho nessuna domanda in particolare da “Askare” a river, forse ho solo voglia di sfogarmi e di chiedere a te ed a tutto il blog: Perchè tante persone hanno così paura di amare? Amare ed essere amati? Perchè un uomo deve nascondersi dietro miliardi di paraventi di vetro e non lasciare andare il suo cuore? Perchè non si riesce a liberarsi dei pesi che ci opprimono? Perchè continuo ad amare così tanto un uomo e, dopo oltre un anno, non riesco a rendermi conto che in queste condizioni di inganni, nascondigli e menzogne non potrò mai avere l’amore che voglio? Perchè il mio cuore è così pieno di un uomo che crede di ingannare il mondo e la vita nascondendosi dietro donne di facciata mentre non si accorge che è il mondo e la vita che in realtà sta ingananndo lui?” Domande a cui probabilmente non troverò risposte nè soluzioni… John”.

E’ vero, non c’è una soluzione. C’è solo da aprire gli occhi. Perché un uomo che ti costringe a vivere tra inganni e nascondigli, è un uomo che non ti ama. Senza alibi. E’ un uomo che pensa prima a sé stesso, e poi, eventualmente a “voi”. Un uomo così è da lasciare davanti a qualche studio psicoanalitico.

No tags for this post.

Leave a Reply