Mi arriva or ora una segnalazione che mi lascia allibito. Un giorno dopo la notizia dello studente di Gela alle prese con i compagni e i professori omofobi, è la volta di una coppia di Roma. Roberto L. e Michele M., di 27 e 28 anni, ieri notte stavano passeggiando tra i bar della “Gay street” di Roma, nella zona del Colosseo. A un certo punto i due si sono baciati. Peccato che li abbiano notati due carabinieri di passaggio, che li hanno immediatamente fermati. Inutile protestare. La coppia gay, che si era macchiata di quel reato, è stata portata nella caserma del Celio. Qui sono stati denunciati, per “atti osceni in luogo pubblico”.

La storia si complica. Per i carabinieri i due erano impegnati in un “lavoretto” di bocca. Loro, però, smentiscono in maniera categorica. Franco Grillini, deputato Ds, presenterà un’interrogazione parlamentare, ma, soprattutto, chiederà al ministro Amato di diramare una nota in cui invita le forze dell’ordine a considerare il bacio tra gay tanto “normale” quanto quello tra etero. Sono perplesso.

Aggiornamento/1: Un’ora dopo River la notizia arriva sui siti di informazione “convenzionali”. Meglio tardi che mai.

Aggiornamento/2: L’Arcigay, con un suo avvocato, seguirà i due ragazzi.

Aggiornamento/3: Stasera al Gayvillage, Imma Battaglia inviterà il pubblico a baciarsi. L’appello sarà rivolto anche ad Andrea Rivera. Vedremo.

Leave a Reply