Mr. Gay Usa+Irlanda.

October 31st, 2007

Il mondo gaio internazionale si è arricchito di due nuove “reginette”: Mr Gay Usa e Mr Gay Irlanda. Il primo si chiama Jonathan Taylor (Jt per gli amici), e ha 27 anni (voto: 5); quanto a Mr. Irlanda è Barry Meegan, e gioca in una squadra di rugby (voto: 5). I due Mr. prenderanno parte, a gennaio, all’elezione di Mr. Gay mondo.

Un river-lettore, che ringrazio, mi segnala un annuncio sui generis. Più che un annuncio, è un’asta. Un ragazzo di Genova, infatti, ha provocatoriamente offerto su E-bay un aperitivo in un locale sulla riviera ligure. Il prezzo di partenza dell’asta è di un centesimo e, a sette ore dalla conclusione, non c’è ancora un’offerta. Si richiede una ragazza tra i 20 e i 35 anni di età; esclusi i ragazzi (perché ovviamente i gay non aspettano altro). Nel caso in cui qualcuno offrisse due euro, il tizio è anche disposto ad offrire una pizza.

Assalto ai cellulari.

October 31st, 2007

Questo video mostra l’apertura di un negozio Euronics, nel centro commerciale a Spadaro Marcianise (Caserta), dove venivano venduti cellulari a prezzi stracciati.

Io lo trovo spaventoso.

Ci sono tanti bei maschi che, per varie situazioni di vita (separazioni, trasferimenti, impegni di lavoro, figli, timidezza etc.) non hanno sempre a disposizione una femmina con la quale dare sfogo alla propria virilità. Credo sia davvero un’ingiustizia. Nella massima segretezza, mi vorrei mettere a disposizione di quei maschi che per qualsiasi motivo non abbiano il giusto sfogo sessuale. Lo so che non sarà la stessa cosa ma, finchè non troverai una femmina disponibile, credo che potresti provare a lasciarti soddisfare da me. Sono giovane, molto carino, educato, dolce, pulito e discreto. Non ti chiederò di fare nulla che tu non voglia. Posso solo masturbarti e farti accurati rapporti orali e, se lo vorrai, potrei anche farmi penetrare da te. Hai diritto a godere anche quando non hai una femmina sotto mano, non credi? Prova a contattarmi, senza impegno, poi deciderai. Non sono mercenario e non ne cerco. Ciao, a presto!

Splendidamente.

October 30th, 2007

Iraq/Umorismo militare.

October 29th, 2007

Un soldato travestito da Babbo Natale non fa molto ridere.

Festival/2.

October 29th, 2007

Nell’ambito delle celebrazioni per il giorno della Liberazione della Corea, i più “insoliti” maghi si alternano sul palco. C’è chi cerca di praticare un foro nel suo cranio con un trapano. E chi, invece, spinge una palla di metallo rovente con la lingua.

E con questo chiudo la serie cose-strane-dal-mondo.

Festival acuminato.

October 29th, 2007

Mi era capitato di trovarmi di fronte, di tanto in tanto, a immagini di gente con la bocca infilzata con roba varia. Così ho fatto qualche ricerca, e ho scoperto che quelle foto si riferiscono al “Festival vegetariano”, o “The nine emperor gods festival”: si celebra il ritorno dal paradiso alla terra degli spiriti dei nove imperatori.

In Thailandia si celebra dall’11 al 19 ottobre, e a Pukhet si tiene una sfilata di gente che sostiene di essere posseduta dagli spiriti divini, e che si infila ogni genere di oggetto appuntito nelle guance, nelle labbra e anche nel caso. Per poter sfilare, è necessario non aver bevuto alcol, fatto sesso o mangiato carne per i 10 giorni antecenti.

t_ThailandGod02ThailandGod03t_ThailandGod08t_ThailandGod001

L’ultima uscita pubblica di Loredana Bertè, prima di rinchiudersi nella sua stanza all’hotel Aldrovandi, risale a ieri sera, in occasione della trasmissione il “Treno dei desideri”. Lì doveva incontrare un fan, che avrebbe dovuto cantare con lei. Il protagonista dell’incontro è un simpatico ragazzo che su questo blog si firma Pierci (ovvero Pierluigi). A dire il vero, nei giorni scorsi, mi aveva segnalato che avrebbe preso parte alla trasmissione, ma ieri non ce l’ho fatta a seguirlo.

Un incontro, il suo, un po’ particolare. Intanto la Berté non lo ha voluto baciare. Questo perché, spiegano i bene informati, dalla morte della sorella Mia Martini, non ama più il contatto fisico con le persone. Ma lei era strana già molto prima dell’inizio del “Treno”. A un certo punto, prima che la trasmissione iniziasse, ha voluto a tutti i costi un bicchiere di whisky. Durante le prove, poco prima della diretta, ha mandato tutti a quel paese, perché le avevano cambiato gli auricolari: pretendeva gli stessi del giorno prima. Con queste premesse, lo staff della trasmissione aveva detto a Pierluigi di “assecondarla” in ogni sua cosa. Compreso il fatto che a un certo punto la Berté abbia iniziato a pestargli i piedi.

Mi fa tanta tenerezza.

La Berté sta male.

October 28th, 2007

Loredana Berté si è barricata nella sua stanza d’hotel e non fa entrare nessuno. Dopo aver partecipato ieri sera al “Treno dei Desideri” (insieme ad un river-lettore che ha cantato con lei), stamattina la cantante ha iniziato ad avere dolori alla schiena. Ha però rifiutato le cure mediche. Passano le ore, e i dolori aumentano. Poco fa la cantante ha iniziato ad urlare, con grande imbarazzo del personale dell’hotel (l’Aldrovandi Palace). Cosa succede? Non vuole vedere neanche un medico. E così la reception ha chiamato i pompieri.

Aggiornamento/ La notizia è arrivata su Studio Aperto. Alcuni ipotizzano un tentativo di suicidio. Sul posto ci sarebbe anche Renato Zero.

Aggiornamento/2. La situazione è rientrata. Ufficialmente non si è trattato di tentato sucidio. Loredana ha aperto le porte della stanza, ma resta ancora piantonata. Zero se n’e’ andato.

Terapia.

October 27th, 2007

Meta del saccheggio: Bally, via dei Condotti 39.

Motivo del saccheggio: scazzo/necessità/noia.

Durata del saccheggio: 16.40-18.00.

Oggetto del saccheggio: River = Pantaloni velluto, due paia di scarpe, una cinta; L. = Giacca di velluto, borsa, pantaloni di velluto, e per i genitori sciarpa, cintura, guanti.

Costo del saccheggio: River = 960 euro; L.= 1650.

Lo shopping è terapeutico.

Cuore e cervello.

October 27th, 2007

Pubblicità del centro estetico “Be Perfect”. Testo: “Cos’è quella storia della bellezza interiore?”.

Facciamoci le orecchie a punta.

October 26th, 2007

Una nuova moda sta prendendo piede tra i giovani di New York: quella della plastica alle orecchie, per conferire loro una forma a punta. Un procedimento che migliorerebbe le capacità uditive. L’inventore di questa operazione è il dottor Lajos Negy: ungherese, si è trasferito a New York. Per altre informazioni o per contattare il medico si può visitare il suo sito.