Il tassista civile.

November 30th, 2007

Si torna a casa prima, stasera. Solito giro di telefonate per un taxi.  In verità penso che lo sciopero generale sia rientrato, ma nel dubbio me la prendo comoda. Aspetto davanti al portone. E’ in questi momenti che sento il bisogno di una sigaretta. Io che non ne ho mai toccata una – neanche una canna – immagino sia un ottimo tappabuchi per quei tre minuti di parentesi tre nella propria vita quotidiana. Ripiego sugli sms. Arriva il taxi. Lui ha una cinquantina d’anni. Mi auguro che non inizi a parlare della loro protesta romana. L’ultimo, quando mi ha chiesto che lavoro facessi, mi ha fatto una filippica che non finiva più. Da allora non dico più di essere giornalista. Anche stasera sono sfortunato. La filippica è al volante. Però mi stupisce.

Quei disgraziati che hanno guidato la protesta di questi giorni vanno multati e puniti. Ma dove si è visto occupare la strada come hanno fatto quelli? Assurdo. Fossi nella polizia li arresterei tutti“.

Sono basito. Continua: “Io sono per discutere, civilmente. Per questo i miei colleghi mi attaccano“. Ecco, ha da dire molto sui colleghi: “Alcuni rubano sul tassametro. Si giustificano dicendo che hanno una famiglia da mantenere. Io rispondo loro: ‘e la persona a cui avete rubato i soldi non ce l’ha una famiglia?'”.

Mai incontrato una tassista così civile. Dopo la rovinosa esperienza della cena di ieri sera (bastoncini findus+scaglie di parmigiano+bruschettini+succo d’arancia+coca cola+latte+biscotti), stasera si torna in via della Giuliana. Pesce.

Natività con le ali di pollo.

November 30th, 2007

Si chiama Merry Titmas, la provocatoria mostra che sta per aprire i battenti a Los Angeles. In questa esibizione, il seno viene messo in relazione al Natale. La curatrice, Lenora Claire, spiega che “anche se ci saranno critiche, almeno se ne parlerà“. “Il mio obiettivo, con questa mostra - aggiunge – è quello di stimolare. Sono ebrea, e il Natale mi ha sempre affascinato. In questo caso l’ho arricchito di elementi pop“. Il pezzo “forte”, che già sta facendo discutere, è un’opera realizzata da tale Ed Mironiuk, che raffigura Maria, con un grosso seno, di fronte a molte alette di pollo (al posto di Gesù). “Ho pensato che se Maria oggi dovesse dare alla luce Gesù, per mantenersi dovrebbe andare a lavorare da Hooters“.

Qui altri scatti della mostra.

Amici/ Zanfo’s version.

November 30th, 2007

1188318_653964Dopo il mio commento di ieri sera su Twitter in merito ad una chiacchierata chiari-fica-trice con Luca Zanforlin, autore di Amici, sono stato subissato dalla curiosità abnormemente normale dei river-lettori. Di cosa si è parlato? Ovviamente delle recenti “questioni” sulla sessualità dei ragazzi della scuola. Intanto Zanforlin non condivide qualsiasi tipo di discussione sull’orientamento di una persona: “Non è importante, e non capisco la curiosità che c’è sull’argomento. Che ci importa se un ragazzo dorme con altri ragazzi?”. Eh vabbè. Quanto al caso di Sebastiano Formica, l’attore eliminato in una sfida pochi giorni dopo il suo outing da parte di un’altra allieva, è categorico: “In sette anni di Amici abbiamo probabilmente avuto più allievi gay che etero. Ogni volta che uno veniva eliminato era discriminazione? Assurdo“. E ancora: “Nella puntata che va in onda oggi, Sebastiano dice tutto quello che vuol dire, senza tagli“. Naturalmente gli ho fatto notare che molte critiche gli sono piovute proprio dall’ambiente gay: “Lo trovo ridicolo, con tutto quello che ho fatto per la ‘causa’. Quello che non sopporto sono i gay che discriminano loro stessi. La piantassero“. Confesso che Zanforlin mi ha convinto e, per quanto mi riguarda, mi sento di credere alla sua sincerità.

E’ il tot-esimo post sul tema Amici. Sarò drogato?

Ambiguità per bimbi/1.

November 30th, 2007

Siccome tra i river-lettori ho vari appassionati di pubblicità (e qualche pubblicitario), a loro dedico quello che, in America, viene spesso citato come un esempio di logo sbagliato. Si riferisce ad un centro pediatrico di Arlington, in Virginia, e anche a me, francamente, sembra un po’ ambiguo.

goat_2playhouse_2

E, per la serie insegniamo ai bimbi come funziona il retto, tre giochi che mi sembrano abbastanza trash.

elephant

Buongiorno blog (grazie per i 16.500 contatti/8000 visitatori unici di ieri).

Ambiguità per bimbi/2.

November 30th, 2007

La farsa si è conclusa. Sebastiano Formica, l’attore/ballerino protagonista di un insolito triangolo gayo con Francesco Mariottini e Cassandra, è stato cacciato dalla scuola. Con una sfida che, guarda caso, arriva pochissimi giorni dopo una rivelazione censurata e oscurata dagli autori di Amici (niente resoconti scritti o video, niente di niente). Sfida che, si è detto oggi, è stata decisa “per far venire fuori Sebastiano, che non si è molto impegnato“. Cavolate. Sebastiano esce, quindi, e con lui entrano ancora più dubbi sulla “trasparenza” di una trasmissione senza regolamento, e dove gli unici a decidere, ora per ora, le sorti degli studenti (e del pubblico) sono gli autori.

Sotto, le foto di un altro eliminato dalla scuola, Luca Barbagallo. Meritava. Frizzante e sicuramente pieno di sé. Ma un po’ di self-confidence fa sempre bene.

Luca BarbagalloLuca BarbagalloLuca Barbagallo

Cremano il figlio sul barbecue.

November 29th, 2007

Lui aveva un anno. Si chiamava Deante Reid. Nel 2005 è morto, nella casa dei genitori. A quel punto, per evitare i costi del funerale, la coppia di Detroit ha escogitato uno stratagemma: cremare il bambino sul barbecue. Peccato, però, che con la procedura non sia stato possibile farlo sparire del tutto. E così hanno nascosto le ossa sul soppalco della loro casa. La vicenda è emersa dopo due anni, venerdì scorso, quando la polizia ha avviato delle indagini sul ferimento del fratellino di Deante: gli agenti hanno scoperto le ossa. Nickella Reid, di 24 anni, e Joseph Miller, 27 (foto sopra) dovranno rispondere ora delle accuse di violenza su minori.

A volte rabbrividisco di fronte alla bestialità umana.

magazine%2003

C’è una domanda che, prima o poi, si affaccia nella vita di ogni personalità pubblica che non sia stata vista pomiciare almeno 36 volte in pubblico con una donna: “Scusi, lei è gay?”. Domanda alla quale ci si prepara con larghissimo anticipo col proprio ufficio stampa. Ognuno ha le sue strategie. Il francese Richard Gasquet, nella top 10 della classifica mondiale dei tennisti, è riuscito nell’impresa di fare tutto da solo. Domanda e risposta. E di sbagliare. E questo dopo che, lo scorso mese di aprile, una rivista ha sostenuto che il 21enne avesse una relazione con un manager di 46 anni.

Ecco l’intervista rilasciata dal ragazzo dopo una sconfitta, in Cina:

Ora che ha finito di giocare, ha intenzione di fare un giro per la città, magari con la ragazza o suo zio?

Mio zio? No. La mia ragazza? Nemmeno. Non ne ho una, quindi dovrei uscire a cercarmi una ragazza cinese. Perché no.

Chi è la ragazza che ha assistito alla sua partita insieme a suo zio?

Non è la mia ragazza. Non so chi fosse. Di certo non è la mia ragazza. No, no, ho solo amici, io. Amici maschi, ma non sono gay.

richiecloseup

Buongiorno blog.

Ano-stories/Aperitivo nel retto.

November 29th, 2007

Il gruppo di artisti riunito nell’Atelier Van Lieshout ha firmato un’opera che trasforma un retto in un bar. Si chiama Bar Rectum ed è stata creata in occasione della triennale di Yokohama, nel 2005.

“Il bar è lungo 16 metri e largo 4 metri – spiega una scheda informativa – Ha una forma anatomicamente corretta, anche se la parte finale dell’intestino è stata adattata per contenere un numero più elevanto di clienti. L’ano fa parte di una porta utilizzata come uscita di emergenza”.

bar4bar3

Ano-stories/ Inversione di retto.

November 29th, 2007

Della serie: non ci voglio credere. Una coppia del Delaware ha avviato una pesante causa di risarcimento alla Suprema Corte, in seguito ad un intervento di colostomia andato male. I medici del Kent General Hospital, infatti, hanno sbagliato la procedura, col risultato di far defecare l’uomo dal pene, mentre l’urina usciva dal retto.  In sostanza, è stato attaccato il colon alla vescica: ne sono conseguiti diarrea e gas, tutti fuoriusciti dal pene. Il tutto è andato avanti per 12 giorni, quando un nuovo intervento ha corretto l’errore.  

Amici/ La verità di Luigia.

November 28th, 2007

1188318_307248Il giorno dopo il giorno dopo la rivelazione del triangolo gay (eh lo so, volevo una scusa per parlarne), tutto tace, ufficialmente. Secondo il brillante e aggiornato sito di Amici (scritto con la verve di un impiegato del catasto), nulla è successo: neanche viene spiegato perché Sebastiano Formica, protagonista del triangolo, debba affrontare domani una sfida. Ma oggi, la battuta più bella e soprattutto più vera, è di Luigia. A proposito di una coreografia, ha detto:

Che ne so, pensavo che Luca (Zanforlin) non volesse, qui non si sa mai come ci si deve comportare”.

Il problema di questa trasmissione – oggi è più evidente che mai – è che Maria de’ Filippi, più per necessità che per stima incondizionata, si sia affidata in tutto e per tutto ai suoi autori, Luca Zanforlin in primis (foto). A loro delega e dà carta bianca. Quindi se da due giorni si censura un outing e si mettono toppe sulla faccenda, la colpa è dello strapotere di chi non ci sente di dover rendere conto a nessuno. Neanche al pubblico. 

Sei un uomo deciso? Ti piace trasgredire? Se hai un’età compresa tra 29 e 55 anni, sei sposato, bsx oppure single, ben messo, villoso, sportivo, maschio in tutto e per tutto, serio, riservato, fuori da ambienti strani, insospettabile ed hai una grande voglia di evadere dai soliti schemi quotidiani (sia familiari che lavorativi) e desideri conoscere una persona seria ed affidabile con la quale condividere forti emozioni o desideri giochetti orali e manuali, seghe in compagnia, bei 69, visionare film hard insieme, andare in cinema hard e segarci a vicenda, nudismo, luoghi insoliti, situazioni piccanti in macchina, parcheggi, bagni pubblici, autogrill, stazioni di rifornimento, parchi, campagna, strade disabitate e buie, vicinanze fiumi, spiagge dietro alle cabine di sera, uffici, zone industriali dove si fermano camion, negozi, camper o sei solo in casa, ecc… fai al caso mio. Io ho sempre voglia, sono focoso, voglioso, disinibito, porco e fantasioso. Se anche tu sei così, fatti vivo, ti aspetto. Volendo posso ospitare. Se passi nelle zone di Rimini/Riccione/Cattolica oppure in Romagna e sei libero di divertirti e godere, io ci sono. Sono ben accetti: medici, poliziotti, carabinieri, avvocati, ingegneri, archittetti, imprenditori, finanzieri, manager, istruttori, calciatori, ciclisti, ecc. Annuncio rivolto a singoli etero, bsx, sposati, coppie etero/bsx, coppie di amanti e coppie con lui passivo, voyeur o cuckold.

Al funerale.

November 28th, 2007

mourning_small

Ognuno se la vive come meglio crede.