Le stime sono sempre rischiose. Però, a non voler esagerare, direi che al Coming out, alle 22, ci sono circa 400 persone. Poi sono aumentate, anche perché è pur sempre venerdì. Per chi non avesse seguito la vicenda, si manifesta, stasera, contro un attentato incendiario che ha interessato lo storico locale, di fronte al Colosseo. Francamente mi aspettavo più persone. Però c’è stata una presenza a mio avviso importante: quella di Nicola Zingaretti, candidato del Pd alla presidenza Provincia. Lo seguo da tempo, e diversi anni fa lo incontrai ad un Gay Pride di Roma, quando era europarlamentare. E’ stato uno dei più tenaci difensori dei diritti dei gay, pur non essendo omosessuale (sembra un’affermazione inutile, ma da noi, a quanto pare, si ritiene che solo un parlamentare gay possa avere a cuore le problematiche Glbt). “Sono qui per solidarietà – ha detto, parlando dal palco  – perché penso sia giusto essere in quei luoghi dove la violenza offende lo spirito di convivenza“. Sembra sciocco, ma la sua presenza è una piccola speranza.

Buona notte blog.

No tags for this post.

Leave a Reply