La loro era un’amicizia nata quando Tiziano Ferro ancora non era famoso. Si erano conosciuti a Latina. Lì si sono fatti le ossa. Poi le loro strade si sono separate. Ma adesso, per X Factor, Roberto Casalino e Tiziano Ferro sono tornati a lavorare insieme. Il tutto grazie allo zampino di Mara Maionchi, amica di Ferro e sua scopritrice (è stata lei a procurargli il contratto con la Emi). I due cantanti hanno scritto a quattro mani una canzone interpretata da Giusy, nella finalissima – in onda adesso su Rai Due. La canzone è “Non ti scordar mai di me”, una triste poesia che racconta la fine di un amore e che Giusy ha interpretato col cuore. “Una canzone – ha spiegato Giusy – in cui si possono immedesimare moltissime persone”. Aggiungo io: è una canzone senza sesso, indirizzata ad una generica “persona”. Casalino è stato molto contento di ritrovare Tiziano, per comporre qualcosa insieme. I due si frequentano ancora, ma da quando Tiziano gira il mondo i contatti si sono diradati – anche se gli sms sono sempre frequentissimi. Casalino ha tentato la strada del solista, senza avere lo stesso successo di Ferro. Morgan ha subito bocciato la canzone di Ferro, definendola “banale”. Ma anche alla Maionchi la canzone non è piaciuta molto al primo ascolto, tanto che un giornalista di “Sorrisi e canzoni” si è chiesto se la vulcanica giurata avesse litigato con Ferro.

E se fossi qui con me stasera
Sarei felice
e tu lo sai
Starebbe meglio anche la luna
ora più piccola che mai
Farei anche a meno della nostalgia
che da lontano torna per portarmi via
Del nostro amore solo una scia
che il tempo poi cancellerà
E non ti scordar mai di me
di ogni mia abitudine
in fondo siamo stati insieme
e non è un piccolo particolare
non ti scordar mai di me

E Giusy, ex commessa approdata un mese fa al programma? E’ lei la grande sorpresa di X Factor, una trasmissione che, a differenza di Amici, ha saputo puntare sul talento e non solo sulle liti, scoprendo 3 vere promesse della musica italiana (l’unico che trovo banalotto è Emanuele).

Uniche cose che cambierei del programma: le scenografie (troppo cupe); i colori del logo; Morgan (la Celentano di X-factor); l’organizzazione delle repliche settimanali (non riuscivo a seguire il filo logico).

Leave a Reply