“Gli asiatici puzzano”. Non è razzismo, ma la considerazione oggettiva fatta dai vertici della Unilever, colosso multinazionale che firma, tra le altre cose, il deodorante Axe. Secondo una loro ricerca, appena il 7% dei tre miliardi di asiatici userebbe il deodorante. Da qui l’idea di partire con una massiccia campagna pubblicitaria che, senza troppi giri di parole, comunicherà a quella fetta di mondo che puzza. “L’Asia è un mercato che in pochi hanno sfruttato, dal punto di vista dei deodoranti. Il problema è che gli asiatici pensano di non puzzare, quando invece tutti ritengono che emanino cattivi odori”, spiega Russell Taylor, vice presidente mondiale della Axe. La campagna pubblicitaria punterà sull’imbarazzo che una persona maleodorante dovrebbe provare.

Il deodorante dovrebbe essere obbligatorio per chi prende i mezzi pubblici. Se puzzi, scendi.

Leave a Reply