Esorcismi russi.

June 30th, 2008

Questa trasmissione è andata in onda su un canale televisivo russo, ed è stata web-diffusa su Youtube il 26 giugno scorso. Sono 8 minuti che raccontano gli esorcismi – veri o presunti tali – condotti in una chiesa. Le persone “possedute” urlano e si dimenano, al contatto con l’acqua santa e la croce.

Non so fino a che punto sia vero, ma fa impressione.

Come già scritto, si è conclusa, una decina di giorni fa, la prima fase dei provini di Amici. Tra una settimana circa ne riprenderanno di nuovi, nella gelata Cinecittà (l’aria condizionata, da quelle parti, è a livelli artici). Alcune indiscrezioni sui provinati sta già iniziando a trapelare, grazie a qualche river-fonte. La categoria più ricorrente è quella dei ripetenti: gente che da anni sta cercando di convincere gli autori (perché alla fine decidono loro) a scritturarli. In pole position c’è una tale Carolina Ferrara (in basso, a destra), cantante napoletana, che ha già al suo attivo numerose sfide. Caratterino niente male – potrebbe essere paragonata a Marta della passata edizione… – è amica di Karima, e stavolta ha colpito un po’ tutti gli insegnanti di canto. La ragazza, che ama farsi chiamare Carola, è piena di sè, e quest’anno vuole entrare a tutti i costi nella scuola. Un po’ come un’altra cantante, Verdiana Zangaro (foto sotto): canta dall’età di 4 anni, e anche lei ha varie sfide al suo attivo (oltre a partecipazioni a spettacoli). Luca Zanforlin, al termine dei provini, si è detto soddisfatto del “materiale” esaminato. Un’altra che ha passato la prima fase, è l’ex fidanzata di Antonino Lombardo, ballerino della passata edizione. Si chiama Valeria (foto sopra) e anche lei, come Antonino, fa parte dell’Astra Roma Ballet. Dovrà tornare per un nuovo “esame”.

Sul fronte insegnanti da segnalare la presenza ai provini di Luca Jurman: il “protettore” di Marco Carta sarà quindi confermato nella prossima edizione. Chi invece potrebbe uscire di scena è Fabrizio Palma. L’esigente Alessandra Celentano è sempre esigente: ma pare che sia rimasta molto colpita dalla ballerina Vincenza.

Esplosioni liquide.

June 30th, 2008

Pubblicità per i profilattici, nella metropolitana svedese.

Un ragazzo filma per caso una conferenza stampa volante di Silvio Berlusconi. Lo giuro: di fronte all’orecchio mi sono spaventato. E’ enorme!

L’Acquafresh svelato.

June 29th, 2008

E’ da quando sono piccolo che mi chiedo come funzionino i dentifrici multicolor. Qualcuno ha pensato di dare una risposta a questo interrogativo, “smontando” un tubetto.

Dancing flight attendants.

June 29th, 2008

Non sempre la dimostrazione delle disposizioni di sicurezza sull’aereo è noiosa :)

Aggiornamento/ Il video originale è stato rimosso. L’ho sostituito con uno egualmente simpatico.

graziella_bertozzoNon essendo stato presente al Pride bolognese, mi affido alla testimonianza di chi ieri ha sfilato per raccontare dell’incidente occorso a Graziella Bertozzo (in foto), militante omosessuale di “No Vat”, movimento laico anti-clericale. Testimonianza che viene confermata da Rai News24, nella cronaca dell’evento. Sembra, infatti, che di fronte al succedersi, sul palco, degli interventi di esponenti di ArciGay, la militante No Vat abbia cercato di parlare con gli organizzatori, per reclamare un suo spazio. Insisti e insisti, non c’è stato neanche modo di farle raggiungere l’area del “backstage”, chiamiamolo così. Non solo: di fronte alle sue insistenze, una volontaria dell’organizzazione ha chiamato la polizia. Gli agenti, visto che la donna continuava a protestare, l’hanno arrestata. Perché? Lo spiega Rai News: “A seguito di una lieve colluttazione con gli agenti nata dopo le insistenze della donna per entrare nella zona dietro il palco, delimitata dalle transenne”. Graziella Bertozzo è stata trattenuta negli uffici della questura insieme a due avvocati e al portavoce del comitato organizzatore del gay pride.

Non c’è niente di più “rognoso” della scaletta degli interventi ad una manifestazione. “Parlo prima io”, “no prima io”: questo il tenore delle discussioni, che avvengono sempre giorni prima dell’evento. Forse stavolta c’è stato un difetto di comunicazione ai No Vat – che, lo ricordo, al Gay Pride di Roma “occuparono” simbolicamente piazza San Pietro.

Aggiornamento/ Poco fa è stato diramato un duro comunicato stampa in cui i No Vat commentano i fatti, e criticano gli organizzatori del Pride Bolognese. “Facciamo breccia esprime sconcerto e preoccupazione politica per quanto avvenuto ieri, alla conclusione del pride di Bologna, a Graziella Bertozzo. Durante gli interventi conclusivi, il nostro coordinamento saliva sul palco per aprire uno striscione con la scritta: “28 giugno 1982. Indietro non si torna. Facciamo Breccia” per rivendicare la storia del movimento lesbico, gay e trans che in quella data aveva ottenuto il Cassero di Porta Saragozza, prima sede assegnata da un’istituzione pubblica al movimento, poi restituita nel 2001 alla Curia. Graziella Bertozzo, a differenza delle altre e degli altri attiviste/i di Facciamo Breccia, viene fermata all’ingresso del palco da una volontaria del Comitato Bologna Pride e da questa additata ad un uomo in borghese che non si è qualificato in nessun modo e che solo dopo avremmo appreso che era un funzionario della Digos. Graziella viene spintonata a terra e quindi cerca di rialzarsi (non sapendo che l’uomo che l’aveva fermata era un funzionario di polizia), intervengono allora altri poliziotti in divisa, la ammanettano e la trascinano fuori dalla piazza tenendole una mano sul collo, abbassandole la testa verso terra, la caricano a forza su un cellulare e la portano via a sirene spiegate. Altri compagni di Facciamo Breccia cercano di intervenire e altre persone presenti al pride o affacciate alle finestre gridano che  la “signora” non aveva fatto niente e che la situazione era incomprensibile. Graziella viene rilasciata dopo tre ore di fermo, indagata per “Resistenza a pubblico ufficiale e lesioni finalizzate alla resistenza”.  “Siamo sconcertate/i che, alla conclusione di un grande corteo che pacificamente e festosamente voleva rivendicare diritti e cittadinanza per tutte/i, sotto il palco sia potuto accadere un simile fatto ai danni di Graziella Bertozzo, una delle prime lesbiche visibili del nostro movimento. Non si era mai vista la polizia legittimata sul palco di un pride: il concetto di “sicurezza” messo in opera, – in una manifestazione dal clima del tutto pacifico – è risultato un’azione violentemente repressiva e diffamatoria contro un’attivista riconosciuta da tutte e tutti. Chiediamo oggi a tutte le componenti del movimento lgbt italiano di assumersi la gravità di quanto avvenuto e di prendere posizione in merito ad accuse paradossali comminate ad una nostra compagna. Chiediamo a tutte e tutti, ed in particolare al Comitato Bologna Pride, di spendersi affinché la questione giudiziaria si chiuda immediatamente rendendo chiaro che l’azione di polizia è stata causata da un abnorme “equivoco” (grazie Marco per la segnalazione).

I culattoni di Bossi.

June 29th, 2008

Anche Umberto Bossi – la cui disabilità fisica, evidentemente, ha iniziato ad aver ripercussioni sulla già compromessa attività neuronale – ha voluto dare il suo parere sull’argomento “caldo” dell’estate, quello delle intercettazioni Berlusconi/Saccà. Avvicinato dai cronisti a Trecate – amena località nordica dove si svolgeva un’amena festa della Lega – ha commentato:

“Meglio uno di destra che va con le donne, di quelli di sinistra che vanno coi culattoni”.

Viva il maschio. Viva chi ce l’ha duro.

Bologna Pride/ Scatti.

June 28th, 2008

Ringrazio Piero, un river-lettore che, appena rientrato dal Pride di Bologna, mi ha inviato questi suoi scatti. Prevedo, tra stasera e domani, un’invasione di foto sui vari flickr/myspace/blog/tumblr, ecc. ecc.

 

Sul Corsera di oggi.

P.s. Qualche tempo fa mi era stato chiesto un esempio di mani perfette. Eccolo, limitato ad indice e medio (il resto non si vede).

Per sciatori.

June 28th, 2008

Un invito o un warning ? :)

Dopo quelli di Amici – terminati pochi giorni fa – è la volta dell’Isola dei Famosi. E sono già migliaia gli aspiranti naufraghi in corsa per un posto sull’isola più nota della televisione. “Altissima la febbre tra i potenziali concorrenti della sesta edizione della trasmissione che già da due mesi stanno effettuando i provini nei luoghi più frequentati dalla gente comune, come le discoteche e i centri commerciali. I casting proseguiranno fino alla fine di luglio in tutta Italia”, spiega l’ufficio stampa della trasmissione, che invita altri aspiranti naufraghi a candidarsi: “Se ritieni di possedere tenacia, umorismo, pazienza e spirito di gruppo, se credi di poter resistere più di due mesi in un ambiente poco ospitale, se pensi di essere in grado di competere in quello che è un gioco soltanto all’apparenza, di saper gestire la fame e la fatica, reagendo allo sconforto e liberando la tua gioia a seconda dei momenti, l’Isola dei famosi 6 potrebbe essere il tuo approdo”. Moltissime sono le iscrizioni pervenute al sito www.castingisoladeifamosi.rai.it: in poche settimane, infatti, oltre 10.000 persone si sono collegate direttamente al sito internet compilando il questionario già predisposto oppure inviando, tramite un apposito modulo, un videoprovino della durata massima di un minuto, o ancora inviando un SMS con scritto Isola al numero 48458. Gli interessati verranno contattati dalla produzione e invitati, in base all’area di provenienza, alle selezioni a loro più vicine. Ma non solo: gli aspiranti concorrenti potranno anche presentarsi nelle località in cui verranno effettuate le selezioni: qui saranno ammessi direttamente al casting vero e proprio di fronte agli autori. Per le audizioni verrà allestito di volta in volta un palcoscenico d’eccezione: i provini si terranno infatti all’interno di quattro pagode sistemate agli angoli delle piazze scelte. L’Isola dei Famosi 6 andrà in onda da settembre su RaiDue con la conduzione di Simona Ventura.

Allego, per comodità, il calendario e gli orari dei provini:
28/29 giugno VARESE, Piazza della Repubblica, dalle 14.00 alle 01.00 di sabato e dalle 12.00 alle 22.00 di domenica
04/05 luglio ALASSIO, Piazza dei Partigiani, dalle 10.00 alle 20.00
08/09 luglio MILANO, Piazza Giulio Cesare, dalle 10.00 alle 20.00
12/13 luglio ROMA, Piazza dei Partigiani, dalle 10.00 alle 20.00
19/20 luglio RICCIONE, Piazzale Roma, dalle 10.00 alle 20.00
28/29 luglio REGGIO CALABRIA, Lungomare Falcomatà, dalle 10.00 alle 20.00

Birra a penzoloni.

June 27th, 2008

Pubblicità per la birra rumena Ursus.