Potato1

Le storie di gente che si rivolge al pronto soccorso con corpi estranei nel retto sono tra le più frequenti. Spesso sono anche leggende metropolitane. Quella di oggi viene lanciata dal Telegraph, autorevole quotidiano britannico, che racconta la storia occorsa ad un vicario cinquantenne. L’uomo, di cui ovviamente non vengono rese note le generalità, si è rivolto al Sheffield Northern General Hospital. Ad avvalorare tutta la storia, c’è la dichiarazione resa dall’infermiera che lo ha curato, Trudi Watson: “Sosteneva che la patata era in terra, e che lui ci era caduto sopra, nudo. Stava sistemando le tende – sempre nudo – quando è scivolato all’indietro. Non sta a me dire se la storia sia vera: siamo qui per curare i pazienti”. Il prete ha ripetuto più volte che non stava prendendo parte a nessun gioco erotico. La stessa infermiera ha detto di aver trattatao casi analoghi: al posto delle patate, deodoranti e persino una bamboletta russa. “Fate attenzione quando fate questi giochi – avvisa l’infermiera – Un intervento per rimuovere questi oggetti potrebbe anche costrngere il paziente a portare una sacca per la colostomia”. Nel caso del prete, la patata è stata rimossa con successo. L’episodio è stato confermato dalla direzione dell’ospedale.

Ho conosciuto un solo ragazzo, che ammetteva di usare ortaggi per questo genere di giochi.

Leave a Reply