Oggi molti siti di informazione hanno riportato la notizia secondo la quale Roberto Bolle avrebbe dichiarato di essere gay. Lo avrebbe fatto in un’intervista ad un organo di stampa francese, rilasciata diversi mesi fa.

Ma l’etoile ha mandato or ora un comunicato stampa, per smentire tutto:

“Sono molto dispiaciuto di tutta la bagarre che è nata da un’intervista che ho rilasciato alla rivista francese Numerò lo scorso autunno. In realtà la mia dichiarazione riguardo l’argomento della omosessualità è stata completamente travisata e decontestualizzata, a causa probabilmente anche della mia non perfetta padronanza della lingua francese. Non ho mai parlato della mia sfera privata e non intendo iniziare ora, per cui la notizia del mio presunto ‘outing’ non corrisponde a verità. Come è ormai risaputo non amo parlare della mia vita privata e non rilascio mai dichiarazioni sulla mia sessualità e su quella di terzi e non credo che questo faccia parte dei ‘doveri sociali’ degli artisti e dei personaggi pubblici. Rimane la mia simpatia e il profondo rispetto per le persone omosessuali. Quello affrontato con il giornalista era un argomento generale e non personale. Rimango sempre stupito nel constatare come tutto quello che è gossip e fantagossip viaggi più veloce delle notizie che riguardano invece la cultura e l’arte, che sono invece gli unici argomenti di cui amo parlare e di cui mi faccio portavoce”.

Penso che la frase più inquietante in assoluto sia la seguente: “Rimane la mia simpatia e il profondo rispetto per le persone omosessuali”. Simpatia?

Leave a Reply