200px-Alessandra_Mussolini by you.

“Lo Stato discrimina i figli, centinaia di migliaia, delle coppie di fatto. Nessuno lo sa, ma chi nasce da queste coppie ‘fuorilegge’ non ha i nonni. Non ha parenti, lo Stato non glieli riconosce. La politica non può essere complice di queste discriminazioni, così come non può ignorare le coppie gay, come anche quelle etero di fatto, che non possono contare sull’assistenza sanitaria, sui diritti ereditari, sui passaggi di proprietà e su altri basilari diritti civili”. A dirlo è stata Alessandra Mussolini, presidente della commissione parlamentare bicamerale per l’infanzia e deputata PDL, ospite di Klaus Davi conduttore di “KlausCondicio” in onda su You Tube.

Io la prendo con le molle. A farsi una ricerca su Google si trova di tutto, a livello di dichiarazioni ufficiali. Contro e a favore dei gay.

35 Responses to “Alessandra Mussolini dice sì alle coppie gay.”

  1. Alessio Says:

    What’s wrong? O__O

  2. Beps Says:

    Oh mio Dio!!!!!! Allora la fine del mondo si sta avvicinando!!

  3. chopin4525 Says:

    L’hanno ipnotizzata o drogata oppure era un sosia, non c’è altra spiegazione. Il “meglio fascista che frocio” ce l’ho ancora ben presente.

  4. Enrico* Says:

    L’ultima volta che l’ho vista alla Vita in diretta ribadì il concetto di “meglio un figlio fascista che frocio”…
    Che volta-gabbana di m***a!!

  5. FranZ Says:

    Ah, comunque sia, quella foto è fantastica.

  6. byb Says:

    in effetti dal suo punto di vista un figlio fascista è una cosa bellissima, un fortuna incredibile. quindi non è detto che lei intendesse che frocio sarebbe una brutta cosa. magari per lei sarebbe solo “meno bella” di un figlio gerarca. questione di punti di vista.

    avevo del sarcasmo che mi avanzava in frigo.

  7. rocambolesque Says:

    ok, le servono voti…

  8. mercuzio Says:

    Ecco perché Sonia non si vede più da queste parti!
    Si è travestita da Mussolini!

  9. lelli Says:

    Attenzione ragazzi, in questo periodo con i brutti episodi accaduti a Roma, ho sentito di tutto, da parte di politici e non…cè un buonismo diffuso e tanta falsa solidarieta’ xkè in questo momento l argomento e nell occhio del ciclone…come diceva uno piu’famoso di me: non è tutto oro quello che luccica

  10. zv Says:

    riv, non farei nessun affidamento. il personaggio è del tutto inaffidabile nella sua labilità politica

  11. river Says:

    Ma infatti, mi puzza troppo. Mi chiedo cosa ne pensino i suoi supporter “mussoliniani” però…

  12. Davide G. Says:

    E’ da quando si è affacciata alla politica che la signora non ha le idee chiare su chi e cosa vuole essere. Difende a spada tratta il nonno e tutto quello che ha fatto perchè è suo nonno, poi quando si parla di problemi concreti vuole essere aperta e progressista, in difesa dei diritti delle donne, degli handicappati e ora dei gay. Sarebbe bene che prima di parlare in pubblico, si mettesse d’accordo con sè stessa.

  13. ScarletMilk Says:

    ci possono essere molteplici cause che possono portare la Mussolini a fare affermazioni del genere.

    sono indeciso tra “opportunismo” e “ictus”

    il tempo ci mostrerà quale delle due, ma data l’età ancora giovane della persona in questione propendo per la prima

  14. cowboy Says:

    Io rimango comunque scettico.

    Credo che sia una semplice manovra elettorale ,questa

    qui vuole ingraziarsi i voti dei gay di centro destra.

  15. lwsx Says:

    Senza parole……mo guardo il cielo perchè mi sembra che nevichi!

  16. Not Scared Says:

    Bho, vabbé che è cretina ma non al punto di cambiare idea ogni 2 minuti… Se ha detto davvero una cosa simile probabilmente è coinvolta personalmente, ha scoperto che suo figlio appartiene all’altra sponda o cose simili…

    Sempre che abbia detto davvero ‘ste cose…

  17. exteban Says:

    Secondo me s’è fatta due conti, avrà pensato “sti frocidemmerda non si sentono rappresentati da nessuno, adesso arrivo io e sparo giù qualche frase ad hoc, così qualcuno me vota e poi me faccio i cazzi miei”.

  18. nickelbackname Says:

    concediamole il beneficio del dubbio… tutti possono cambiare opinione, e vivaddio ogni tanto succede. speriamo!

  19. Ema Says:

    mhmhhm secondo mè e posseduta…

    ///Me prende la croce e l’aglio per esorcizzare lo spirito della mussolini e lasciare l’altro///

    chi me la tiene ferma ?

  20. O. Says:

    punto uno
    AHHHHHH??? O_O
    bè, cmq sia, se va in Parlamento con quella grinta che c’ha lì in foto a ripetere paro paro quelle parole, forse è la volta buona che la vinciamo, ahahahha ;)

    punto due
    Tra le molte cose che non capisco, c’è anche questa. Perchè mettere sullo stesso piano una coppia di fatto con una coppia gay? Cosa c’entrano? Le coppie eterosessuali hanno l’istituto del matrimonio, se non vogliono usarlo cos’è che esattamente vogliono e, soprattutto, non vogliono? Perchè a me pare che ci sia dietro solo il tentativo di “sfardellare” l’istituto del matrimonio di una serie di ‘doveri’, nel loro caso…

  21. quadrifoglioblu Says:

    secondo me la signora Mussolini si sarà resa finalmente conto che qualche “figlio” fascista è pure frocio….

  22. B.Rose Says:

    E’ posseduta!!!!! Sicuro comè vero che esiste il sole!
    “Meglio fascista che frocio!!!” gridava non molto tempo fà…..
    Gira che ti rigira i politici son tutti uguali….. cambiano pensiero come le bandiere al vento.

    Ciao River

  23. O. Says:

    Oh spiiiiiiiirito di Oscar Wilde, ESCIII DA QUEL CORPO, ESCIII!!!! Nel nome di Gucci, Fiorucci, Prada e Bolle, noi te lo comandiamo! Escii!!

    ;)

  24. william Says:

    ma per favore…c’è qualcuno che ancora crede che questa invasata pescivendola della politica italiana possa aver partorito una simile idea? le cose sono due: la notizia è stata travisata, oppure lei ha semplicemente qualche problema con il suo schieramento e vuole remargli contro strumentalizzando la questione gay. qualunque sia la motivazione (io proprendo per la prima: i giornalisti travisano tutto ed infatti qualche giorno dopo arriva secca la smentita….succederà anche per questo episodio) questa donna continua a farmi orrore. non ai livelli della carfagna ma le si avvicina parecchio. mentre la carfagna in maniera vergognosamente subdola ci considera sterili e pensa qualsiasi abominio su di noi ma lo esprime in maniera ipocritamente civile e perbenista, la mussolini, dall’alto del suo vergognoso cognome, ha sputato sempre veleno nei riguardi dei gay e lo ha fatto, ogni volta con odio, livore e disprezzo. potrei elencare numerose trasmissioni in cui lei si è distinta nell’aver utilizzato concetti omofobici aberranti (spesso ha avvicinato i gay ai pedofili). semplicemente invito tutti a guardare la puntata di porta a porta, quella del famoso “meglio fascista che frocio”; quella fu l’ultima frase, ciliegina sulla torta, di una serie infinita di invettive omofobe che la disonorevole mussolini, (spalleggiato dal sornione e lecchino vespa e dall’accondiscendente ex ministro castelli) lanciò a wladimir luxuria. insulti davvero disumani, razzistici e triviali. da una donna del genere, che mi ripugna, non mi aspetto nessun cambiamento di direzione…vedrete..vedrete…avrò presto ragione!!!

  25. Om@r Says:

    Della coerenza dei politici non parlo perché è cosa nota. Anche quelli di sinistra o nel governo Prodi si lanciavano in dichiarazioni a favore dei gay mai seguite da fatti concreti e significativi. Sottolineo solo che non c’è nulla di male nell’essere gay e di destra e che l’intervistatore è molto più che un simpatizzante… Nei club milanesi delle “aristo-checche” c’è più conservatorismo, classisismo e un pizzico di intolleranza che in molti circoli di estrema destra romani. Comunque mi ci vedo la Mussolini nuova icona gay. Un po’ improbabile ma mai dire mai.

  26. Lorenzo Says:

    Mhmm… Credo che:

    1. se ha espresso un concetto di questo tipo, ha in testa (!) un progetto atto a cambiare il suo modo di comunicare (pertanto ciò nulla ha a che vedere con i fatti concreti che la vedranno più o meno impegnata in futuro);
    2. il fatto di promettere qualcosa o di manifestare una seppur timida apertura non costituisce assolutamente alcuna garanzia per alcuno (consideriamo le aperture e i progetti della coalizione di sinistra);
    3. è tuttavia piacevole cullarsi in questa illusione, sia che trovi seguito, sia che si tratti di un’effimera “boutade”. In Italia ci si deve accontentare di poco ;-)

    Lorenzo, TV

  27. Luca Says:

    E’ solo un modo per cavalcare l’onda del fenomeno gay e per cercare di tornare sotto la luce dei riflettori.

    Mi sembra davvero difficile credere che una come la Mussolini, che ne ha dette di tutti i colori contro i gay, ora sia diventata la paladina dei diritti sociali.

  28. valioom Says:

    Mi fa uno strano effetto come impugna il microfono con quelle fauci spalancate.

    Brividi.

    M.

  29. Lolò Says:

    Queste le sue dichiarazioni:

    http://www.youtube.com/watch?v=XkRiYezXDT0

  30. Lorenzo TV Says:

    Ho ascoltato, seppure di sfuggita, il file segnalato da Lolò.

    Alessandra Mussolini è stata chiarissima: quando Klaus Davi le chiede un parere sul riconoscimento delle coppie gay, la “signora” risponde che è d’accordo per quanto riguarda un RICONOSCIMENTO INDIVIDUALE dei gay. Ciò è gravissimo. Significa che la coppia e ciò che ne sta alla base, ovvero UN SENTIMENTO D’AMORE, non viene riconosciuto. Per la Mussolini NON ESISTE. NON E’ POSSIBILE che esista un sentimento d’amore tra due uomini o due donne.

    Lei riconosce, bontà sua, esclusivamente l’individuo omosessuale in quanto tale.

    Ha sentito l’esigenza di sottolinearlo e chiarirlo: “riconoscimento INDIVIDUALE”.

    Abominevole.

    Lorenzo, TV

  31. lastrega Says:

    nel 2003 (ben sei anni fa ma gli italiani come diceva montanelli hanno poca memoria) la mussolini in coppia con la Turco fu promotrice di un disegno di legge per le coppie di fatto
    http://archiviostorico.corriere.it/2003/ottobre/24/Turco_Mussolini_Thelma_Louise_della_co_0_031024128.shtml
    cadde nel completo silenzio dopo qualche dibattito televisivo e la reazione furente di an e della bindi -_-
    le posizioni della mussolini per chi si ricorda il dibattito di 6 anni sono le stesse anzi non ci trovo alcuna novità
    in quel dibattito venne fuori anche lo schifio dell’annullamento di matrimonio alla sacra rota (chi paga supera ogni ostacolo anche di fronte a dio) e si parlò anche della norma che prevede prima la separazione e poi il divorzio con il consueto doppio pagamento di avvocato
    e c’era spazio anche per unioni gay
    “La proposta non specifica il sesso dei conviventi, quindi è rivolta anche a persone dello stesso sesso LA TUTELA DEI FIGLI Il progetto di legge delle due parlamentari ha lo scopo, in particolare, di tutelare i figli nati in questi nuclei regolamentando, alla pari delle famiglie tradizionali, l’ affido in caso di separazione, il diritto d’ uso dell’ abitazione, la patria potestà. La legge, tra l’ altro, prevede che al genitore affidatario resti anche la casa ed estende alle coppie di fatto i congedi di paternità o maternità o il 40% del Tfr (trattamento di fine rapporto) in caso di morte del convivente. Il provvedimento si occupa anche delle questioni legate al lavoro e alla successione”

    la stranezza era che lo strano mondo politico gay non era presente al dibattito nè entrò minimamente in discussione
    però adesso è strana una mussolini che apre ai gay
    forse l’unica normale è la bindi asessuata e cattolica :D

  32. river Says:

    Lastrega, ci ricordiamo benissimo di questa apertura.

    Ma ci ricordiamo anche, da allora, i vari “meglio fascisti che froci”.

  33. Lorenzo TV Says:

    Quoto in toto l’ultimo intervento di River.

    E ribadisco: nessuna nuova e/o innovativa apertura ai gay da parte della Mussulini.

    Lorenzo, TV

  34. lastrega Says:

    il problema è che tralasciamo lo star system politico italiano che canta ‘come si cambia per non morire’ e soprattutto per non perdere voti
    e non è solo questione della mussolini
    a sinistra sulle coppie di fatto hanno detto è fatto di peggio compreso il fatto che la questione va sempre in programma per poi essere pesantemente offesa dai cattolici del pd, ostracizzata e cancellata additando i gay come malati
    la destra si sta stranamente allontanando dalla sacra romana chiesa (mica scema) ma la sinistra andò sta?
    e lo dico perchè la questione che nel 2003 era diventata bipartisan oggi lo dovrebbe essere ancora di più… ma ho il dubbio che essendo una questione di mucchietti di voti non si arriverà mai ad un accordo per un DIRITTO CIVILE: insomma non è tanto il fatto dei fascisti e dei teodem. il problema è che un diritto viene usato come specchietto per le allodole… e questo succede anche nella classe politica gay italiana :(

  35. mattia85 Says:

    io la vedrei meglio a fare programmi di cucina, come fa già sua madre..

Leave a Reply