Donna-oggetto.

September 8th, 2009

woman-rug_1476923i by you.

Una donna sottomessa, che ha assunto le sembianze di un tappeto. E’ l’idea dell’artista Chrissy Conant che, per realizzarla, si è ispiratao al proprio corpo. “Il pezzo – ha detto – mi ha aiutato ad esorcizzare quella parte della psiche che si sente oggetivizzata e senza poteri”. L’opera, esposta recentemente nella Morgan Lehman Gallery, a New York, è in vendita a 45mila dollari.

No tags for this post.

10 Responses to “Donna-oggetto.”

  1. Beps Says:

    Che impressione……Mary-Lou….che ne pensi???

  2. lwsx Says:

    Non capisco solo una cosa: perchè la bocca aperta?

  3. river Says:

    Le bambole gonfiabili hanno la bocca aperta.

  4. Giampietro Says:

    infatti alla prima occhiata ho pensato ad un incidente con la bambola gonfiabile.

  5. mercuzio Says:

    45mila dollari per una bambola gonfiabile schioppata?
    Economica!

  6. lelli Says:

    CHE IMPRESSIONE

  7. lwsx Says:

    Riv ma non ha il rossetto che portano usualmente le bambole gonfiabili, oppure lo ha perso perchè troppo usata!

  8. DesperateLan Says:

    L’espressione è assolutamente indecifrabile…Gemito di stupore per essere stata brutalmente scuoiata o smorfia di godimento di una feticista del trampling?

  9. byb Says:

    a me pare che abbia gli occhi sbarrati. credo stia urlando. una versione a suo modo “realistica” dell’Urlo di Munch.

  10. quid76 Says:

    avete presente le pelli d’orso nelle “baite” americane??? uguale

Leave a Reply