Coi coltelli nel naso.

October 26th, 2009

tumblr_kryhd1LzbG1qz7v0zo1_500 by you.

Le caccole, estratti i coltelli, si prelevano lateralmente?

29 Responses to “Coi coltelli nel naso.”

  1. Dandyboy Says:

    ho avuto la risposta alla domanda: un uomo quanto può esser coglione?

  2. marco m Says:

    Putroppo non c’e’salvezza per la razza umana.Sono contento di no avere figli da lasciare in un mondo abitato da esseri come questo, e dove ci sono altri disposti a fare queste cose ad un’altro essere umano.

  3. arcere Says:

    sto per sentirmi maleee

  4. BEPS Says:

    Io gli pianterei anche un chiodo in fronte!

  5. Ale&Lolò Says:

    Pensate quando sarà raffreddato che bellezza.

    PErderà muco da tutti gli orifizi!

    MA PERCHE?

  6. mercuzio Says:

    Evidentemente era insoddisfatto della quantità di orifizi del proprio corpo.

    Bisognerebbe comunque spiegargli che esistono utilizzi più gratificanti che infilarci dei coltelli.

  7. Lwsx Says:

    Appartiene a qualche tribù? Altrimenti non si spega perchè uno debba distruggersi la faccia in questo modo.

  8. mary-lou Says:

    io, a questo coglione, gli farei fare un giro in plastica ricostruttiva. Grandi ustionati e/ o persone che per incidenti hanno la faccia distrutta.
    Vai a dirlo ad un urstionato di fare body morphing. SOGNANO la normalità. SOGNANO di poter girare per la strada senza che nessuno si giri. Questo è un vero coglione

  9. David Says:

    River perdonami…leggo il tuo blog spesso durante la pausa pranzo magari con un panino in mano o gli avanzi della sera prima..se ci delizi con immagini “alla abercrombie” va bene altrimenti il mio stomaco mi chiede l’aspettativa….

  10. Franz Says:

    Beeeeeeeeeeeeeeello.
    E -ehm- areato.

  11. Ian Says:

    E’ il mio tipo. Sono serio.

  12. Gioele Says:

    Se starnutisce puo’ affettare il pane.

  13. Lokken Says:

    vecchia foto del modblog, ‘sto tizio è un personagio :D

  14. Eliana Says:

    Ma che bisogno c’è di conciarsi in questo modo??
    se incontrassi un tizio del genere..lo guarderei così male che il mio sguardo se lo ricorderebbe per tutta la vita.. veramente un coglione!!

  15. Kruel Says:

    begli occhi :)

  16. Marco Says:

    Ma poi cosa fa nella vita questo qui? A parte l’idiota…

  17. Lokken Says:

    Eliana, del tuo sguardo se ne fotte altamente, non saresti nè la prima nè l’ultima ad avere questa presunzione.
    E dobbiamo finirla con tutto questo perbenismo, sono body mods volontarie fatte da adulti nel pieno delle loro capacità mentali, così come non bisogna smarronare il prossimo se è omosessuale allo stesso modo non bisogna rompergli i coglioni se vuole farsi un buco nel naso grosso come un pugno.
    Dovete inoltre sapere, cari simpaticoni, che la maggior parte delle body mods più strane avvengono sotto le mutande e sono più di quante ne pensiate… chissà se il vostro portinaio, la vostra professoressa, segretaria, il vostro dottore (and more) nascondano qualche sorpresa a vostro dire “raccapricciante”.
    I body modded sono più di quanti ne possiate immaginare.

  18. Rodry Says:

    Certe volte è anche bello pensare che la “normalità” prescinde l’oggettivo….

  19. Fabrizio parigi Says:

    ok , per i coltelli…
    Ma gli anelli delle tende alle orecchie ? Manco mia madre quando ero piccolo e mi tirava per i lobi ce l’avrebbe fatta ..
    e soprattutto cos’ha sotto il mento la pietra smerigliatrice per affilare la lama ????

  20. Johnny Says:

    So di dire un’ovvietà, ma è di una bruttezza incredibile!

  21. Eliana Says:

    @ Lokken

    Adulti nel pieno delle loro capacità mentali??
    a me non sembra tanto sano di mente una persona che ha un buco sul naso probabilmente più grande del cervello che si ritrova.. vorrei veramente sapere che cosa fa questo nella vita..
    e preferirei sapere che il mio portinaio lo fa sotto le mutande..che andare per esempio in metro e trovarmi davanti un soggetto del genere..che ispira tutto tranne che fiducia..

  22. Basta Says:

    @Eliana
    e com’è esteticamente la gente che ispira fiducia, mi fai degli esempi?
    Giacca e cravatta stile Berlusca, tunica bianca e anelloni d’oro stile Ratzy, oppure (da simpatica canaglia di vecchietto)da clown che fa il volontariato ai bambini (e poi se li mangia)stile J.W.Gacy?

  23. Eliana Says:

    ma a chi prendiamo in giro.. tu un tizio del genere lo faresti lavorare nella tua azienda per esempio?? gli lasceresti i tuoi figli..o anche solo ci penseresti a poterlo assumere per un lavoro del genere..o a chiamarlo per qualsiasi altra cosa??
    io sicuramente no… e secondo me neanche tu..
    al mondo per fortuna c’è gente..NORMALE..e per normale non intendo persone che si vestono con “Giacca e cravatta stile Berlusca” come dici tu.. ma che semplicemente non fanno paura a chi ci sta accanto..
    anche a me piacciono i pierciong e tatuaggi..e ne ho.. ma ci vuole anche ritegno nelle cose che si fanno..

  24. Basta Says:

    @Eliana
    Non ho un’azienda, e non ho figli (la legge non me lo consente). Ma se ne avessi, non mi fiderei a lasciarli in generale con un tizio tatuato piuttosto che una badante rumena che ad un cristiano pedofilo ecc.
    Invece conoscerei una persona di fiducia con la testa sulle spalle, tatuata o no.
    Ma poi che c’entrano i bambini, mica era una foto di un annuncio per baby-sitter.
    Fra le altre cose, sto per diventare tatuatrice, perciò credo che lo assumerei..
    Se non altro per fare il modello per i flyer dell’inaugurazione.
    Detto questo il tizio in foto lo trovo pacchiano, ma è un giudizio ESTETICO e non “morale” come stai bacchettando tu.
    Gente che si pensa di essere NORMALE che scrive stronzate che fanno tanto NORMALE mi mette paura (tanta paura, ma perfavore!) molto di più di uno col un coltello infilato anche nel culo, se proprio vogliamo esagerare.
    I pirciong sono un nuovo modello di piercing (giapponesi??):D
    E comunque non la sopporto la gente (come te) che si scalda tanto per delle frivolezze come questa, mi hai fatto venire il latte alle palle con questa storia del “ritegno”, vista la gravità di tutto quello che sta succedendo ovunque e visto che vedo tette e culo ovunque e nessuno fiata (di quello mi indignerei).

  25. Eliana Says:

    Di gente normale che fa cose normali che poi in realtà sono tutto tranne che affidabili è pieno il mondo.. e su questo sono daccordo.. ma di sicuro non si può ritenere affidabile una persona che si infila i coltelli dentro al naso e che esce di casa in questo modo.. questo è il mio pensiero..
    io mi scaldo tanto perchè c’è modo e modo di esprimere se stessi..uno può ascoltare musica rock pesante..ma non per questo deve andare in giro conciato come un idiota..così come lui.. può essere attratto da un certo “tipo di vita” ma non c’è proprio bisogno di andare in giro con i coltelli dentro al naso..
    e non mi sembrano “frivolezze”..così come tante altre cose..comprese le tette e i culi che si vedono in giro..come dici tu..

    per il resto ovviamente se fai la tatuatrice lo puoi assumere..ma al di fuori di questo campo non credo abbia molte altre possibilità..
    per il “pirciong” ovviamente ho sbagliato a scrivere..nella fretta..

  26. Johnny Says:

    Ma saranno fatti suoi se gli va di mettersi i coltelli al naso, o no?

    Certo, a prima vista fa davvero impressione e se me lo ritrovassi davanti all’improvviso farei un balzo indietro di un metro. Forse è un idiota come dicono tutti o forse no, chi può saperlo guardando una foto?

    Circa l’affidabilità o la “moralità” di una persona, preferisco conoscerla davvero prima di esprimermi. Non mi baserei solo sull’aspetto esteriore. E di certo anche io, come Basta, temo di più i tipi perfettini che tengono tanto a curare la propria immagine (e la propria reputazione) piuttosto che questo giovanotto un pò svitato! ;-)

  27. astro Says:

    hummm… erogino!!!

  28. Lokken Says:

    @Eliana, sì, preferirei lasciare un mio ipotetico figlio ad un personaggio del genere che scarica la sua tensione e le sue preoccupazioni nello sviluppo della sua ideale forma corporea rispetto ad un prete qualsiasi.
    I discorsi che stai facendo sono gli stessi di un razzista di fronte ad un negro.
    La fiducia cara mia è ben lontana dai capi di vestiario, conosco tante persone che molti definirebbero “metallari, punkabbestia, barboni” che sono molto più profonde e corrette di tante altre “persone per bene”.

    Arrivando invece al discorso “impiego”, se non ricordo male lavora come piercer/tatuatore oltre a collaborare con un po’ di siti, se mi ricapiterà di trovare la sua bio sarò contento di lasciare altre informazioni.

    Si ha paura dello sconosciuto quando poi il vicino storico di casa si scopre chiamarsi Olindo Romano.

  29. mat Says:

    io sono dell’idea che ognuno col suo corpo può fare quello che vuole se lo decide lui stesso (non se gli viene imposto contro volontà)…
    che il risultato sia bello è discutibile ma se si sente di voler modificare il suo aspetto può farlo…
    mi sento giudicato tutti i giorni perchè faccio cose che non ledono nessuno e questo mi da fastidio, non potrei mai giudicare qualcuno che non fa male ad altri ma semplicemente appare diverso da quello che si pensa “normale”…

Leave a Reply