Abercrombie, la pausa pranzo dei modelli. by you.

Mancano ormai pochi giorni al 29, il negozio è praticamente pronto. Non ci sarà nessuna cerimonia particolare e, del resto, Abercrombie & Fitch ha speso zero per la pubblicità. Intanto, un river-lettore, che ringrazio, mi ha inviato una foto dei modelli, davanti al negozio, nella loro “divisa” ufficiale, a camicia sbottonata. Diciamo che non fanno molto per non farsi notare. Saranno loro a salutare e ad accogliere i clienti.

foto by you.Abercrombie, la pausa pranzo dei modelli. by you.

Invito (a fare coming out).

October 24th, 2009

Pubblicità per l’ottava sfilata del Gay Pride a Salvador, il 25 ottobre, vuole incoraggiare i gay a uscire allo scoperto (un armadio, perché ci si richiama all’espressione inglese “coming out of the closet”, uscire dal nascondiglio).

Buongiorno blog.

100.jpg Yahoo answers/"In cinta" senza penetrazione. picture by riverblog

Ovviamente la risposta migliore è stata la seguente: “che sappia io e’ successo solo a una donna…. ma ti parlo di 2009 anni fa”.

Questi ragazzotti collegiali hanno realizzato un video molto poco etero. Però. Dopo aver ricevuto complimenti e commenti gayeggianti, hanno corretto il sottotitolo del video su Youtube, e hanno scritto: “Siamo tutti etero”.

Questi pazzi collegiali (etero?).

Per me solo un gay puo’ magistralmente interpretare un video del genere. Qualche etero vuole contraddirmi?

Charley Cooper (qui in foto, con un bicchiere di champagne) studia a Georgetown, una delle più costose università americane, e ha pubblicato un annuncio, sulla rivista universitaria, per la ricerca di un PA, vale a dire un personal assistant. Tra le altre cose, spiega:

“Cerco una persona che mi assista nei miei impegni giornalieri, per un’ora al giorno, massimo 7 ore a settimana. Come PA riceverai una mia email, entro le 9 di mattina, con un elenco delle cose da fare, e la scadenza entro ci farle. Le cose più importanti saranno in grassetto. Alla fine del giorno mi dovrai mandare un’email, nella quale mi dirai cosa hai fatto e cosa no. Pagherò 10/12 dollari l’ora, anche se vi potranno essere dei bonus che potrò concedere a mia descrizione. Vi fornirò un’auto”.

L’assistente dovrà occuparsi delle sue lavatrici, accompagnarlo al lavoro, pagare il parcheggio, fare benzina, e gestire gli appuntamenti dal barbiere. La lavatrice, però, conterà come mezz’ora di lavoro, anche se un ciclo impiega un’ora.

5 mesi.

October 22nd, 2009

Pensavi che mi sarei dimenticato, vè? E, invece, no. Scivola via, il tempo. C’ha messo cinque anni, il destino, per farci incontrare. Gli anni in cui mi leggevi, silenzioso. Poi sei arrivato, per caso, grazie al post sul gatto torturato. Mese dopo mese, abbiamo fatto passi enormi. Ti sei trasferito a Roma, definitivamente. Una scelta coraggiosa. La stessa che feci io, ormai più di 10 anni fa, trasferendomi a Los Angeles. Sono le regole del cuore. E qui ti stai ricostruendo una nuova vita. Ma è come se vivessi qui da molto più tempo. Confidenza sottopelle maturata nel vuoto in sospensione del nostro non-conoscersi.

Non guardo avanti, sinceramente. Penso all’oggi, e sono contento.

Condom-Beckham-dormiente.

October 22nd, 2009

Condom-Beckham-dormiente.

La foto sopra finirà, a breve, su una serie di confezioni di preservativi, disegnate dal museo Thyssen-Bornemisza di Madrid. Lo scatto porta la firma di Sam Taylor-Wood, ed ha fatto parte di una mostra tenuta proprioa nella città spagnola. Interpellata su questa scelta, la baronessa Thyssen risponde: “Non capisco perché ci si debba scandalizzare. E’ un modo di unire arte e responsabilità”.

Qual è il nesso tra un uomo dormiente e il sesso?

Bruno Di Angelis  by you.

Si avvicina il 29 ottobre, giorno ufficiale dell’inaugurazione del primo store italiano di Abercrombie & Fitch, a Milano. Ad accogliere il pubblico, all’ingresso, ci sarà un modello d’eccezione, che ha già fatto impazzire mezzo web: sarà il brasiliano Bruno Di Angelis. Originario di Aracaju, è già nello store di corso Matteotti. Ieri si è sottoposto alla prova jeans. Ha provato solo quelli, perché di altro non ci sarà bisogno: come avviene negli store già aperti, sarà a torso nudo, e sarà disponibile a farsi scattare foto.

Read the rest of this entry »

Giocando col cilindro.

October 21st, 2009

Se solo capissi il giapponese, riuscirei a dare una spiegazione a questi strofinamenti.

Seno alternativo.

October 21st, 2009

senoalternativo by you.

Modello a pesca.

October 20th, 2009

Modello a pesca. by you.Modello a pesca. by you.

Di modelli con la passione della pesca se ne vedono davvero pochi. Lui è Kyle Ledeboer, ha 25 anni, è di Monrovia, nell’Indiana. Vive a Londra, ed è rappresentato dalla Mayor Models.

Modello a pesca. by you.Modello a pesca. by you.

Anche io ho pescato, spinto dalla passione di mio nonno. Erano gli anni delle medie. Avevo una piccola canna da pesca in bambù, di cui andavo fierissimo. Ma c’era un piccolo problema: i pesci mi facevano troppo senso. Così, con mio padre e mio nonno c’era un tacito accordo: se pescavo qualcosa, venivano loro a staccarmi il pesciolino. Per il quale provavo sempre un po’ di pena. L’esperienza da pescatore si è conclusa presto.

Google, gay battono lesbiche.

October 20th, 2009

Gay e lesbiche su Google, nel mondo. by you.

Google Trends riserva sempre delle sorprese. Andando a verificare le ricerche, a livello mondiale, delle parole “gay” e “lesbians”, si vede che le seconde battono i primi (grafico sopra). Diversa la situazione in Italia (sotto): le ricerche della parola gay sono di gran lunga superiori.

Gay e lesbiche su Google, in Italia. by you.

Dominatrice a domicilio.

October 19th, 2009

Dominatrice a domicilio. by you.

Per chi vuole essere dominato, ma non ha voglia di arrivare fino a casa della propria Padrona (!). La tedesca Lady Lee, 24enne di Berlino, ha inventato un servizio a domicilio, operativo 24 ore su 24. Di pelle vestita, ha un furgone “decorato” all’uopo, all’interno del quale si puo’ venire legati, frustati o cose simili. Una piccola camera della tortura mobile. “C’è tutto ciò di cui si ha bisogno: gabbie, catene, fruste”, dice fiera. Un modo per venire incontro alle esigenze dei suoi “schiavi”. “Mi piace vedere gli uomini soffrire”. Ma il vero valore aggiunto del camioncino è l’insonorizzazione: “I vicini non si accorgeranno di niente”.

Ma c’è gente che paga per farsi picchiare? (Domanda retorica, conosco la risposta)