Scientology, una tenda a Roma.

January 23rd, 2010

images1-2.jpg Scientology, una tenda a Roma. picture by riverblog

Sapevo della loro sede, a Roma, e qualche volta m’ero pure imbattuto nei loro comunicati stampa. Ma ritrovarmi così la notizia di un banchetto – tipo quelli della LILA o per la lotta alla leucemia – mi ha fatto un po’ impressione. Tipo i tentacoli della piovra che s’allargano.

“Dopo le giornate di Piazza Ormea a Roma e dei Giardini di Via Firenze a Ladispoli, questo fine settimana la tenda dei Ministri Volontari di Scientology sarà in Piazza Nostra Signora di Guadalupe, al Municipio XIX, per mostrare le efficaci metodologie di intervento ideate per fornire supporto concreto e sollievo spirituale nelle più disparate situazioni della vita di tutti i giorni. Nei giorni 23 e 24, nella struttura di 50 metri quadri, i Ministri Volontari daranno dimostrazioni pratiche delle azioni che vengono utilizzate ogni giorno da questi volontari per ripristinare i valori spirituali nella vita delle persone col motto di “Qualcosa si può fare al riguardo”. Il programma del Ministro Volontario della Chiesa di Scientology può offrire servizi utili in risposta alle problematiche che si presentano nelle più diverse situazioni. Creato oltre 30 anni fa, dal Fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ad oggi conta 203.000 Ministri Volontari in tutto il mondo che hanno prestato la loro opera in 145 luoghi diversi colpiti da gravi calamità, incluso Ground Zero dopo l’11 settembre, lo tsunami nel sud-est dell’Asia, l’uragano Katrina ed il recente sisma che ha colpito l’Abruzzo”.

La terminologia usata trasuda di settarismo.

Tags:

16 Responses to “Scientology, una tenda a Roma.”

  1. Marco Says:

    Diverso tempo fa arrivò anche a Bari sto tendone. Per non parlare del fatto che, proprio vicino casa, c’è un locale adibito agli incontri e alla vendita del materiale di scientology (magari appena posso ti invio la foto). Se devo essere sincero, anni fa, mi capitò tra le mani il libro di Hubbard. Era nella libreria di mia zia (per cui vi lascio immaginare quanti anni potesse avere quel libro)..e ne ho letto una buona parte. Sinceramente è stato molto divertente…le cose più assurde sono contenute lì…e anzi mi domando come sia possibile che tanta gente finisca in questa setta. Che poi no…qualcuno mi sa spiegare che vogliono da noi?!? Nel comunicato si parla di valori spirituali, se uno legge il libro o la pubblicità dello stesso si parla soprattutto di capacità psichiche (intelligenza) sopite e che il trattamento può “risvegliare” o meglio sbloccare…insomma…na bufala megagalattica in tutti i sensi…mah.
    Ciao Riv! Buon weekend!

  2. monsieurmostro Says:

    In realtà, mi pare di capire, esistono più libri, dedicati a diverse sfumature della “dottrina”.
    Qui a Verona la presenza di Scientology è più discreta, però capillare: rare volte viene allestita una piccola, spudorata tenda che porta le insegne della “chiesa”- ma più spesso li si trova lungo la centralissima Via Mazzini, con un piccolo banchetto presso cui, gratuitamente, fanno test per lo stress ai passanti e, dopo aver ovviamente diagnosticato esaurimenti un poco a tutti, ti offrono i loro libri, come panacea di ogni male!
    Tra questi, i banchetti della lega e quelli di forza nuova, non sai più dove appiccare il fuoco…

  3. O. Says:

    eh, sì, trasuda settarismo sì… i mormoni mi son più simpatici, mediamente sono fighi e vestono bene! :P
    ahahahahhahahahah

  4. cuiprodest Says:

    “Qualcosa si può fare al riguardo”??

    Robe che neanche il traduttore di google..

    Comunque sì, li trovo più inquietanti di molte sette.

  5. ScarletMilk Says:

    Beh ma tecnicamente è una setta.
    A Milano tra l’altro hanno un palazzo intero in una laterale di via Farini e in via Torino ci sono da anni quelli che con la scusa del test dello stress vogliono farti compilare un modulo con dati per rintracciarti. L’ho fatto una volta, mi hanno detto che ero sull’orlo di un esaurimento nervoso e che dovevo assolutamente frequentare i loro incontri prima di raggiungere un punto di non ritorno.
    Non so, a me ‘ste cose di propaganda fanno comunque un certo effetto, che siano di Scientology o di qualche altra religione più radicata…

  6. BBM Says:

    non è che poi ci vedo tante differenze dalla Chiesa Cattolica Romana e i suoi vari rami come Opus Dei e Comunione e Libertà…

  7. Kira Says:

    Anche qui a Bergamo Scientology ha la sua “chiesetta”: è una villa non troppo grande che, più che altro, ha una vaga aria da casa stregata. All’esterno della porta d’ingresso c’è un cartello con scritto “Entrata libera” (figurati!!). Ma io in quelle poche volte che mi è capitato di passarci davanti a piedi, ovviamente, me ne sono stata bene alla larga.
    A proposito di Scientology, l’altra sera avete visto l’intervista di Chiambretti a Sofia Milos?? Lei è stata molto gentile, carina e disponibile per tutto il tempo, ma quando verso la fine Chiambretti ha iniziato a chiederle (con pacatezza comunque) se lei fosse membo di Scientology e cosa ne pensasse di tale “chiesa”, lei è cambiata di colpo e ha iniziato ad irritarsi, diventando non poco stizzita…

  8. Giampietro Says:

    @ Kira

    mi spieghi dov’è la chiesetta di scientology quì a BG?

    Mia sorella ha rinvenuto 5 confezioni di panna scadute a novembre in frigo e son due giorni che mi spremo le meningi alla ricerca di bersagli interessanti…

  9. Franco Says:

    Boh! della loro presenza in Abruzzo non ne ho sentito parlare. Mi informerò…

  10. lupobianco Says:

    A Roma, in questo momento, si contano ben tre chiese. Oltre alla sede e ai banchetti per le “offerte”…

  11. nostradamus Says:

    E tutto mentre oltre Tevere c’è chi guarda all’Internet come a un “luogo da evangelizzare con entusiasmo e audacia”. Speriamo non finiscano per farsi la guerra.

  12. Kira Says:

    @ Giampietro:
    è in via Stoppani (è una strada che collega via A.Maj con via Camozzi).

  13. alfadiha Says:

    una cosa di cui si sentiva proprio la mancanza…..

  14. Vocione Says:

    Una decina di anni fa si presentano nell’azienda in cui lavoravo delle persone, che vendevano servizi di reclutamento e formazione personale.
    Evito di dire il nome di questa società, ma vi assicuro che in tutti i siti di ricerca del pesonale ci sono annunci di quest’azienda.
    Dopo averci fatto dei test psicoattitudinali alla modica cifra di 200 euro ognuno,pagati dall’ azienda,questi signori iniziano a farci dei corsi per correggere i difetti organizzativi, e secondo loro caratteriali dei dipendenti.
    Inizialmente ebbi l’impressione che si trattasse di persone con competenze di psicologia, perchè reputavano tutti i problemi sia organizzativi dell’azienda sia personali dei dipendenti a carenze psicologiche.
    Mi appassionai alle loro teorie,e chiesi ad uno di questi formatori come potevo approfondire gli argomenti trattati,mi fu risposto che mi bastava leggere i libri di Ron Hubbard.
    Torno a casa e vado a cercare su internet chi era Ron Hubbard e vengo a cconoscenza di Scentology,che fino ad allora ignoravo.
    Continuo a seguire,purtroppo per forza, i loro corsi, ed allo stesso tempo ad approfondire su intenret con che gente avevo a che fare.
    Non dimenticherò mai una lezione in cui eravamo ,io ed altri colleghi, costretti a stare li per ore intere a guardarci fissi negli occhi senza poter parlare ridere o commentare.
    A parer loro questa cosa era propedeutica a concentrarsi ed interessarsi alla persona che si ha di fronte, in modo da poter poi immedesimarsi nei suoi problemi e, quindi, vendergli qualsiasi cosa, una volta carpite le sue debolezze.
    Un’altra volta mi costrinsero a scrivere una lettera a mia madre in cui le dicevo che era troppo oppressiva nei miei confronti.
    Per fortuna dopo circa un mese ebbi l’occasione di cambiar lavoro ed allontanarmi da questi pazzi.
    Ho ancora contatti con i miei ex colleghi e chiedo sempre di loro.
    Il risultato è che il titolare,che nel frattempo è diventato ministro, è stato costretto a lasciare la moglie perchè era ritenuta una persona antisociale.
    In realtà sua moglie era l’unica persona rimasta attaccata alla realtà che poteva svegliare e ravvedere il marito.
    L’unico problema è che la sua azienda che cresceva a due cifre tutti gli anni, è ridotta quasi sul lastrico per la marea di soldi che gli hanno prosciugato queste persone.
    Mi hanno raccontato di frequenti episodi di mobbimg nei confronti di dipendenti non causativi.
    Questa è la mia esperienza con Scentology. Mi ritengo molto fortunato per aver potuto cambiare lavoro nel momento giusto,forse col tempo sarebbero riusciti a fare il lavaggio del cervello anche a me ed oggi sarei potuto essere un ministro anche io.

  15. mercuzio Says:

    @Vocione
    Tutto sommato, considerate le attitudini da metetrice richieste oggigiorno per diventare ministro, avresti anche potuto sopportare un po’ più a lungo.

    Sai, adesso avrei potuto avere un amico ministro con tutti i vantaggi che ne sarebbero derivati, tipo viaggiare gratis in treno.

  16. cotika Says:

    Tanta gente debole o in crisi s’è fatta inebriare dal fumus venduto da questi signori finendo per dare un calcio alla vita sociale, professionale, familiare, privata e ovviamente al proprio conto in banca. augh.

    @mercuzio
    che sagoma ;)

Leave a Reply