Caro Pierluigi,

hai sgomitato tanto per conquistare la segreteria del Pd. “Aiutato” dalle abili manine del tuo mentore, Massimo D’Alema, hai disprezzato la tavola allestita dal tuo predecessore, Walter Veltroni. Lui che il Pd l’ha pensato, partorito e costruito e che, sin dal primo giorno, aveva dichiarato guerra al correntismo. Oggi le correnti sono il cancro del Pd. Un partito malato. Malato perché, tra le altre cose, non è neanche in grado di fare autocritica. Ieri sera, intorno alla mezzanotte, hai fatto filtrare una dichiarazione loffia (non l’hai detto tu, ma il tuo staff, quindi è come se l’avessi detto tu), il cui senso era: “Non è andata così male”. E, invece, è stato un disastro. La mappa che ti allego, sopra, magari ti servirà per prendere coscienza del disastro che si è compiuto. La colpa non è solo tua? Forse. Se solo avessi impiegato metà del tempo che utilizzi per parlar male di Berlusconi, per pensare ad un nuovo partito, ad un modello in grado di attrarre tutti gli elettori di Sinistra, un partito con un’anima… E, invece, hai cercato di strizzare l’occhio ai moderati, hai cercato di defilarti dall’auto-nomina di Emma Bonino (almeno le palle per scendere in campo ce l’ha avute), non ti sei preoccupato di costruire una corazzata, accontentandoti di un modellino in scala. Sei persino riuscito, per l’ennesima volta, a far disaffezionare gli elettori gay.

E’ stato un fallimento, non prendiamoci in giro. E, fino a quando il Pd non saprà costruire una vera e valida alternativa di governo, Silvio Berlusconi si meriterà di vincere.

Cordialmente.

54 Responses to “La disfatta. Lettera a Bersani.”

  1. escrima Says:

    hai perfettamente ragione in tutto

  2. Alexiel Says:

    C’era Margherita Hack candidata nel Lazio???? Oh mio Dio non lo sapevooooo ahahahaha aiuto, oddio, sto troppo ridendo :-) Questo perche’ studio nel dipartimento di Fisica dove in passato ha insegnato…e non commento! Dico solo: per fortuna ha vinto la Polverini

  3. Not Scared Says:

    Non ne sono sicuro ma mi pare fosse candidata…

    La Polverini mi fa quasi paura, ma quello che mi fa più schifo è il figlio di Bossi che nonostante tutto ha un terzo della mia esperienza in qualsiasi cosa, un terzo della mia cultura, un terzo della mia capacità d’adattamento, ha rifatto la maturità tipo3 volte, quindi un terzo del cervello o peggio, e forse, nonostante ciò che dice suo padre… anche un terzo dei miei centimetri.

    Però probabilmente guadagna il triplo di me.

  4. gughis Says:

    caro river a parte i disastri del PD come al solito si dimentica un piccolo particolare…..in nessun Paese civile al mondo puoi essere capo del governo e proprietario dei media! si chiama conflitto di interessi.Riguardatevi Videocrazy.
    per alexiel tieniti pure la Polverini….tanto dopo alemanno, peggio di cosi!

Leave a Reply