Le dure regole del mercato (questa è informazione agli investitori e al mercato finanziario, non gossip) hanno spinto i grandi colossi del gossip Usa, a pedinare Steve Jobs. Così facendo, quelli del sito “Radar” hanno realizzato questo video – in esclusiva mondiale – che sbriciola lo scoop di qualche giorno fa del National Enquirer (basandosi su una foto di Jobs – era lui? – gli diedero sei settimane di vita). Jobs è in compagnia da una donna, e sta uscendo da un bar, vacilla e sembra avere problemi di equilibrio.

La popolarità, l’essere uno degli uomini più influenti al mondo, nel settore della tecnologia (con conseguente esercito di fan maniacali, e a tratti ossessivi, pronti ad idolatrare ogni suo peto) spiega questo macabro stalking di una persona malata. Posso capirlo, ma mi spaventa lo stesso.

(il video non si puo’ embeddare, lo si vede qui).

Tags:

8 Responses to “Steve Jobs, un malato in “esclusiva mondiale”.”

  1. mattdamdin Says:

    Come dici tu… Comprensibile ma fa paura. Tanta paura.

  2. Aran Banjo Says:

    ma basta con ‘sto sciacallaggio…

  3. Actarus Says:

    Da giornalista comprendo. Da persona mi rammarico

  4. DG_VICTIMS Says:

    La dura legge dell’essere famosi ovvero non aver più una vita….e forse neppure una privacy

  5. jocksock Says:

    Il vero problema non è lo sciacallaggio nei confronti della persona.
    Purtroppo, lui incarna Apple “in toto” e le quotazioni dei relativi titoli in borsa sono strettamente legate alla sua malattia, mai correttamente esplicitata dall’azienda; il motivo è molto semplice: se venissero rese pubbliche notizie reali sul suo stato di salute, specie se le ultime voci dovessero corrispondere al vero, le azioni subirebbero un notevole tracollo, con buona pace degli investitori.
    Ecco il motivo per cui c’è questa morbosa attenzione nei suoi riguardi: non certo per umana empatia o solidarietà.
    E’ bene, inoltre, specificare che negli States l’aggiotaggio non è propriamente un reato di poco conto…

  6. OQUIO Says:

    :(

  7. ross Says:

    a me sembra solo infastidito dal sole che lo abbaglia per un attimo

  8. Aran Banjo Says:

    esiste il diritto di cronaca.. ma esiste anche la pieta’…

    oltretutto mettersi al livello degli scoop del national enquirer, un giornale in confronto al quale Novella 2000 diventa una pubblicazione dell’accademia della crusca, non mi pare il massimo…

Leave a Reply