Se James Franco fa rivivere River Phoenix e "Belli e dannati".

Prendi uno degli attori river-preferiti, James Franco. Prendi un mito della storia riveriana, pilastro fondante della sua esistenza virtuale (e di un pizzichino di quella reale): River Phoenix. Mettili insieme, e ne ottieni un personalissimo orgasmo cinematografico e artistico. Tutto parte da un tweet di James Franco, che fotografa un cartellone con il suo nome, quello di Gus Van Sant, pluriacclamato regista di “My Own Private Idaho” (Belli e dannati, anno 1991), e il titolo “Unfinished”. Si tratta di una “mostra” cinematografica,organizzata da Van Sant e Franco, nel corso della quale saranno proiettati due film: “Endless Idaho” e “My own Private River”, entrambi il risultato della collaborazione tra l’attore e il regista.

Poco dopo aver lavorato insieme in “Milk”, Van Sant ha mostrato a Franco ore e ore di filmati tagliati dal mitico “Belli e dannati”: fu in quell’occasione che a Franco venne in mente di sfruttare quel materiale per realizzare due nuovi film-documentari. Per “Endless Idaho” si sono usate scene cancellate (anche per gli errori) ma anche riprese backstage: il risultato sono 12 ore di pellicola. Ci sono anche interviste a marchette (River e Keanu Reeves interpretano proprio il ruolo di due prostituti). “My own private River”, invece, si concentra soprattutto su Mike, il personaggio interpretato da Phoenix. Franco, in uno dei film, dice di essere rimasto colpito dalla recitazione “priva di inibizioni” di River. La musica è di Michael Stipe, che di River è stato amico (e forse dell’altro). I due film saranno accompagnati da otto quadri di Van Sant.

L’appuntamento è per il 26 febbraio a Beverly Hills, alla Gagosian Gallery: la mostra dura fino al 9 aprile.

P.s. Franco ha deciso di farsi amare da quanti han lasciato un pezzo di cuore nella bara di River.

Tags: ,

8 Responses to “Se James Franco fa rivivere River Phoenix e “Belli e dannati”.”

  1. edelP Says:

    Uno dei pochi film veramente shakespeariani mai prodotti, splendido.

  2. Imma Says:

    Grande James Franco.

  3. DG_VICTIMS Says:

    Un capolavoro, un’ode a River Phoenix

  4. william Says:

    come si fa a non apprezzare james franco??? e cmq il 25 febbraio non vedo l’ora di vedere quel viso meraviglioso a grande schermo quando mi recherò al cinema per “127hours”. anche se, come vado dicendo da mesi, il mio amato james non riuscirà a strappare l’oscar al magistrale colin firt per “Il discorso del re”.

  5. matteo Says:

    Beverly Hills, eh? :( Decisamente troppo lontana per me… uff.

    (Comunque James Franco in 127 hours è spettacolare, l’ho visto in lingua originale giusto un paio di giorni fa. L’Oscar, secondo me, se lo merita tutto. Firth l’Oscar lo meritava più l’anno scorso, con A Single Man…
    Io continuo a sperare.)

  6. nico Says:

    bellissimi. tutti e due.

  7. Daniele Says:

    “Franco ha deciso di farsi amare da quanti han lasciato un pezzo di cuore nella bara di River.”

    …ma non potra mai sostituirlo, River era Unico e Irripetibile :-)

  8. hobina03 Says:

    oddio ho avuto un colpo al cuore leggendo questo post. Ero pazza di River ( e infatti sto blog l’ho trovato cercando lui), mi viene solo un tantino male andare a La!

Leave a Reply