“La coesione sociale del nostro Paese è sottoposta a gravi tensioni. Inammissibili episodi di impudente aggressività e intolleranza si verificano con frequenza preoccupante. C’è preoccupazione per il persistere di discriminazioni e per i comportamenti ostili che tuttora permangono nei confronti dell’omosessualità. In occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia voglio esprimere perciò la mia preoccupazione per il persistere di discriminazioni e comportamenti ostili nei confronti di persone con orientamenti sessuali diversi. Si tratta di atteggiamenti che contrastano con i dettami sia della Costituzione, sia della Carta dei Diritti fondamentali della Ue. Non dobbiamo quindi ignorare l’invito del Parlamento europeo a trovare misure efficaci per abbattere questo tipo di discriminazioni. E mentre da una parte deve essere apprezzata l’apertura di imprese italiane e straniere nei confronti di persone con diversi orientamenti sessuali e diverse unioni di vita, dall’altra occorre denunciare e contrastare in tutte le sedi e innanzitutto in sede politica, con costanza e fermezza, le aggressioni fisiche, gli atti di bullismo, le provocazioni verbali, quali quelle che hanno investito anche un autorevole membro del Parlamento italiano. E non bisogna sottovalutare i rischi che l’abitudine all’uso nel discorso pubblico di allusioni irriverenti, lesive della dignità delle persone, contribuiscano a nutrire il terreno sul quale l’omofobia si radica. L’ostentazione in pubblico di atteggiamenti di irrisione nei confronti di omossessuali è inammissibile in società democraticamente adulte. In altri Paesi democratici persone che hanno dichiarato i loro orientamenti omosessuali hanno potuto raggiungere posizioni di grande rilievo, ricoprire alte cariche anche pubbliche. Il nostro è un cammino che appare ancora lungo e difficile. Per questo è importate chela battaglia contro l’omofobia e le discriminazioni che ne derivano non sia condotta solo ad opera di meritorie avanguardie ma divenga un ben più vasto impegno civile. Non disperdiamo un prezioso patrimonio di libertà e di tolleranza, guadagnato nel corso della nostra storia. Mancheremmo di rispetto nei confronti di chi per costruire quel patrimonio ha saputo battersi con intelligenza, rischiare di persona con coraggio”.

Giorgio Napolitano, presidente della Repubblica italiana.

No tags for this post.

30 Responses to “Napolitano, il presidente (anche) degli omosessuali.”

  1. miko25 Says:

    onorevole, ma nella giornata a ciò dedicata è normale spendere parole anche forti ma comunque di circostanza. il passo distintivo sarebbe censurare le offese gratuite che arrivano dai buchi di culo dei politici più o meno autorevoli nel momento in cui esse vengono proferite, specie se da ministri della repubblica o dal futuro ex presidente del consiglio (almeno si spera..)

  2. Amphion Says:

    Ottimo intervento, sarebbe auspicabile che il legislatore italiano cogliesse l’invito del Presidente e promulgasse, una volta per tutte, come gesto di civiltà repubblicana, una normativa contro l’omofobia.
    Ma il legislatore italiano è composto dalla classe politica che ben conosciamo, la mia fiducia è purtroppo limitata

  3. Marcolol Says:

    Ineccepibile e non così scontato. Non ho capito a che episodio si riferisca. Grillo-Vendola?

  4. river Says:

    Penso alla Concia.

  5. Luca Says:

    bravo e non affatto ovvio

  6. holden Says:

    Giorgio Napolitano si è confermato ancora una volta, sempre che ce ne fosse bisogno, come un ottimo presidente della repubblica.
    Ho sottolineato come l’esempio per non alimentare l’omofobia deve venire dall’alto.
    Sono da sempre convinto, che il riconoscimento da parte del legislatore delle unioni omosessuali e del reato di omofobia, sarebbe la svolta per sradicare gran parte dei semi omofobi.

  7. edelP Says:

    Ho sempre amato la sigonrile pacatezza di quest’uomo. Questo intervento, una volta tradotto dal linguaggio diplomatico, è una raffica di ceffoni alla Bud Spencer da cui non si salva nessuno. Un grande.

  8. Cola Says:

    Albus Silente.

  9. luca_75 Says:

    bla bla bla bla…chiacchere..ci vogliono i fatti…

  10. river Says:

    Luca, come ben sai, un presidente della Repubblica, di fatti ne puo’ fare ben pochi.

    Mi fanno sorridere quelli che vogliono di più. Pensate al Pd e alla posizione di certi cattolici del Pd – oltre a quella del centrodestra TUTTO. Qua parliamo di un presidente della Repubblica.

  11. nighthawk Says:

    così dovrebbe parlare un presidente.
    in una società democraticamente ADULTA.

  12. AndreaM. Says:

    Sono orgoglioso di avere un presidente della Repubblica così saggio.Non sottovalutiamo il potere della parola perchè essa in quanto espressa da una personaltà politica rilevante arriva in maniera diretta a molte persone,inseminando nella loro coscienza anche solo il concetto di una società giusta(per non dire ideale) verso cui tendiamo a piccoli passi.Al dodicesimo rigo è una chiara frecciata alla battutaccia di Berlusconi sul suo 25% di omosessualità lesbica.Concordo con Cola:si assomigliano!W Napo!!

  13. etero Says:

    ci andrei piano con i peana a Napolitano. Non vorrei finire O.t. ma su alcune nefandezze di un individuo noto a molte Questure d’Italia, ha dormito sonni profondi.

  14. luca_75 Says:

    Eh lo so che il Presidente della Repubblica nn può fare granchè…è un galantuomo, ma rappresenta pur sempre lo stato italiano..e di nefandezze omofobe ne abbiamo sentito e visto troppe in questi ultimi anni…e poi in italia tutti dicono la propia, da zio giorgio mi sarei aspettato che dicesse queste cose tempo fa..e non propio il giorno dell’international day….anche se nn ho nulla contro di lui..è l’unica figura politica italiana che salverei..O signò ho vilipeso la repubblica??

  15. mewaii Says:

    Bravo Napolitano, intervento molto diretto e pesante verso i politici italiani. Ma sono sicuro che la risposta vaticana per gelare subito qualsiasi velleità di progresso non tarderà ad arrivare!

  16. Luca Says:

    il presidente della Repubblica italiana ha più o meno i poteri di un commesso di Montecitorio. Chi si aspetta da lui interventi un giorno sì e l’altro pure cerca qualcosa che lui non può dare.

    E se parlasse tutti i giorni perderebbe autorevolezza perché si mescolerebbe col rumore di fondo di tutti gli altri politici. Senza contare che non sarebbe il suo ruolo.

  17. edelP Says:

    @ etero. Sicuro abbia dormito? Potrebbe aver lavorato in sordina e nei limiti del suo mandato. Se avesse fatto altrimenti il risultato sarebbe stato tristemente simile a quella macchietta che si affacciava al balcone di Palazzo Venezia per trombonare da mane a sera.

  18. zap Says:

    Un grande Presidente. Se penso che qualcuno pensa di proporre a questa carica il Ber…… no, non riesco neanche a scriverlo.

  19. Michele Says:

    è vero il Presidente della Repubblica ha “le mani legate” su molti aspetti. In ogni caso credo che taccia troppo spesso.

  20. Gabriele Says:

    Napolitano è più avanti anche di tanti “giovani”.. lo adoro!

  21. spettatore Says:

    Grande Napolitano.
    Uomo politico altissimo, unico vessillo della decenza e della dignità in questo paese
    (oltre a Pisapia… ehehehe, scusate ma da milanese adottivo devo gongolare un po’…)

  22. DG_VICTIMS Says:

    Penso che il solo fatto di aver pronunciato queste parole sia molto di più di quello che hanno fatto PD e PDL in tutti questi anni. Grande Giorgio e grazie per averci dedicato un po’ del tuo tempo….

  23. Cla Says:

    Credo, smentitemi se sbaglio, che sia la prima volta nella storia della Repubblica che un così alto esponente politico si esponga ufficialmente a favore della omosessualità. E dico “omosessualità”: la parola viene apertamente citata, senza i soliti giri di parole (scelte diverse di vita, affettività differenti…)
    Non la considero una cosa così scontata in Italia; così come mi stupì favorevolmente una simile dichiarazione di Obama.
    Ciao.

  24. brand Says:

    ” …. deve essere apprezzata l’apertura di imprese italiane e straniere nei confronti di persone con diversi orientamenti sessuali e diverse unioni di vita … ” ahah mi sa che s’è comprato qualche mobiletto per il Quirinale da Ikea … cmq un discorso coraggioso ed esplicito per un Presidente italiano !!!
    hai fatto bene a pubblicarlo Riv

  25. rocco Says:

    Del tutto condivisibile. Dovrebbe inviare questo messaggio, però, anche alle gerarchie della chiesa cattolica, che dell’omofobia sono grandi ispiratrici e fomentatrici.

  26. Brightside Says:

    Sarebbe bello un mail-bombing all’ufficio di Giovanardi o a quel programma di emme che è klauscondicio.

  27. a cuoppo cupo poco pepe cape Says:

    Se non sbaglio è la prima volta che sento un intervento che tratta questo argomento da parte di un presidente italiano….Grande Presidente! …se consideriamo poi che in Italia c’è l’ombra cupa del vaticano, il messaggio presidenziale assume ancor più valore.

  28. loran Says:

    Lui si che è il miglior Presidente della Repubblica da quando è stata fondanta e non come altra gente che se lo dice di se stesso ma è come se dicesse “sono alto e biondo”.

  29. aleh Says:

    Se solo fosse meno aderente al suo ruolo istituzionale e facesse meno giri di parole e allusioni… così non sconotenta nessuno.

  30. torrente Says:

    ottimo Napolitano. grande!!

Leave a Reply