Certo che se lava, stira, cucina e pulisce – godendo – è davvero comodo.

No tags for this post.

13 Responses to “L’annuncio della settimana/Alla ricerca di uno slave.”

  1. Luca Says:

    Oddio, se dovessi proprio essere un sub/slave, almeno me li sceglierei meglio!

  2. Michele Says:

    ho amichi che al rientro dalle vacanze si son fatti pulire la casa da uno slave che ha voluto in cambio una camminatina coi tacchi sulla schiena.

  3. Zorro2 Says:

    Con la crisi che c’e’ in USA dovranno mettere i numeretti fuori dalla porta ciao

  4. gaukelei Says:

    Uhm. Comunque mai visto una personificazione estetica migliore di questa per orchi da fratelli Grimm.

  5. cenerentolo Says:

    Scordatevelo, cessi!

  6. cenerentolo Says:

    e secondo me si fanno schifo pure tra di loro.

  7. nonnonauta Says:

    Beh, forse con una buona dieta, un diverso taglio di capelli…un bisturi :D

  8. Aran Banjo Says:

    ma chi sono ?? i sosia di “Scemo piu’ Scemo” ???

  9. Enrico* Says:

    Mamma brutti!! E non pagano nemmeno? Vitto e alloggio con questi due cessi non bastano!!

  10. Doppiomisto Says:

    Beh, du geni!!!

  11. Ele Says:

    La brutta versione di “Scemo e più scemo”.

  12. Fabrizio Parigi Says:

    madre mia che cessi !
    hanno facce da psicopatici …

  13. Leo Says:

    Non aprite quel cestello…

Leave a Reply