Stanotte – alle 20 ora americana, le 2 di notte in Italia – sul sito di Mtv, verrà diffuso l’atteso video del singolo “Someone like You”, tormentone river-iano al quale questa famiglia virtuale ha dimostrato di essere particolarmente attaccata. Arriva un anno dopo l’uscita della canzone. E così, nell’attesa del release (l’anteprima mostrata qualche giorno fa lascia presagire lacrimoni a go-go), questo post è per i pensieri dei river-lettori. A cosa associano questa canzone. Quali ricordi evoca. A cosa pensano. A cosa non vorrebbero pensare. La mia linea l’ho già spiegata: “Adele, datte ‘na mossa e volta pagina”. Anche se, visto quanto ha dichiarato nel recente concerto londinese (“ho iniziato a risentirmi col mio ex”), dubito che ci sia riuscita. ;-)

Note sul video (sopra): E’ stato girato a Parigi, con la regia di Jake Nava (già regista di Kanye West, Britney Spears e Shakira). In bianco e nero, mostra un’ Adele a spasso, le prime ore della mattina, meditando sull’amore che è stato. Le riprese sono state effettuate all’alba, ha spiegato Nava, “per concentrarmi su Adele in questo spazio solitario ed emotivo”. Essenziale, il suo viso, le parole, emozioni.

No tags for this post.

38 Responses to “Il video di “Someone like you”, la voce dei river-lettori.”

  1. fool Says:

    …che

  2. Rha Says:

    Io direi, invece, “better than you!”
    Giusto ricordare quanto di bello c’è stato in una storia, ma bisogna voltare pagina, e nel migliore dei modi possibile! E cercare altro, molto di più perché ce lo meritiamo!
    ;-)

  3. Dave Says:

    Sinceramente la prima volta che l’ho ascoltata, mi è venuta in mente la mia ex… prima di lasciarci non mi disse esattamente “I wish nothing but the best for you…”, anzi… non mi sono più innamorato da allora… oggi indifferenza per quella persona, ma un po’ di malinconia l’ho sentita al primo ascolto!

  4. sux92 Says:

    Mi sono innamorato di questa canzone da quando l’hai postata sul blog, grazie :)
    Questa canzone non mi ricorda niente di particolare, mi fa semplicemente venire una grandissima voglia di piangere…
    La melodia, le parole, vanno a toccare qualche vecchia ferita e gli occhi diventano umidi, semplicemente stupenda!

  5. Rha Says:

    Direi video perfetto! No dico, Paris!…Un pò nouvelle vague, bianco e nero, Pont des Arts ed i grands boulevards sullo sfondo? Adorooooooooo!!!!!!!
    Il regista la sa lunga…
    Ci ho vissuto un anno nella ville lumière e tutte le volte che vado mi innamoro della città, rivivo ricordi bellissimi, mi ricarico! Only in Paris!

  6. doctorising Says:

    mi ricorda stranamente dell’amore che ho dovuto lasciare in Italia, ormai 2 anni fa. Ancora non sono riuscito ad andare avanti. Alcune cose forse sono meant to be… non dipendono solo dalla tua voluntà.

  7. Horatio Says:

    Sentita la prima volta mentre giravo in macchina alle 3 di notte …
    Ogni volta mi fa pensare ad una storia impossibile Italia/Australia. Promesse non mantenute, frasi non dette. Ma cosa si può fare quando a separarci sono interi continenti? Niente. Niente speranza; neanche quella di trovare “someone like you”. Perchè, in fondo, non voglio un clone. Voglio lui.

  8. filippo Says:

    beh difficile raccogliere i cocci e voltare pagina dopo 30 anni di vita insieme. cercare someone like you è farsi ancora più male soprattutto se si viene lasciati. vorrei someone other than you che non mi faccia avere di fianco una brutta copia dell’originale.

  9. chopin Says:

    Mi ricorda le occasioni mancate, quelle per cui avrei dovuto lottare e invece sono rimasto inerte per l’incapacità di riconoscere un sentimento vero così cautamente nascosto per evitare che qualcuno si accorga della mia capacità di amare e provare dei sentimenti forti e irrazionali nei confronti di qualcuno.
    Solletica le corde del mio animo, ecco perché mi piace. E al contempo mi ricorda errori che non devo più fare, cose che non devo lasciare incompiute, mi ricorda di vivere nella pienezza del mio essere perché non si può guardare indietro ed avere solo rimorsi. Mi ricorda anche di augurare sempre il meglio a tutti anche se sembrano parole vuote, senza senso alcuno e che non riflettono il pragmatismo della realtà perché se non c’è un modo in cui io possa raggiungere la felicità non ha senso alcuno porre ostacoli di qualsiasi tipo sulla strada dell’altrui felicità. La vita non è un cammino che si affronta da soli se non per scelta. Una mano, un pensiero, una parola magari mai detta possono in qualche modo raggiungere gli altri e regalare un attimo di pace, conforto e incoraggiamento. Si può regalare un pezzo di felicità con un pensiero che sia bello e buono. Questa canzone mi riempie di tristezza ma mi mette di buon animo, ecco perché mi piace ascoltarla.

  10. river Says:

    Filippo, 30 anni?

  11. Kanashiiko Says:

    Mi ricorda lui. Quanto l’ho amato e quanto lo amo ancora. Mi ricorda quelli che siamo stati e quelli che non siamo più.
    La voglia di restare ancora, dopo anni vicini, già.. da amici. Lui che esce con altre e che porta torna sempre da me.
    Io che esco con altri a cui non riesco a dare neanche 1 centesimo di quello che do a lui ogni giorno, con i quali non riesco a lasciarmi più andare e ad aprire.
    Mi fa piangere perchè non so se arriverà il giorno in cui gli augurerò il meglio per te-e basta-che non sia il meglio anche per me.
    Questa canzone mi tormenta da quando l’hai pubblicata Riv, e tutto questo capita durante IL trasloco epocale della mia vita. In cui per inscatolare bisogna per forza scegliere cosa buttare e cosa no. E scegliere vuol dire spesso ripiombare nei ricordi in maniera violenta.

    Altre lacrime, che palle.
    Dicono che ciò che non uccide fortifica. Forse è vero, ma cosa rimane dopo tutti i tentati omicidi? Una fortificazione così grande che distruggerla diventerà impossibile.

    Scusa il papiro, è un periodaccio :)

  12. Frederick Says:

    (Non c’azzecca nulla, ma Hometown Glory è la “mia” canzone del cuore di Adele. Chiunque abbia abbandonato il proprio paese natio – perchè così andava fatto e così era giusto fare – può capire cosa si prova ascoltando quelle note)

  13. Shiver- Says:

    Come ha detto il commento sopra il mio vi consiglio di ascoltare anche “hometown glory” sempre di Adele. E’ la sua prima stupenda canzone e quella da cui molto probabilmente hanno preso ‘ispirazione’ per creare someone like you…

  14. Michele Says:

    canzone carogna. fottutamente carogna. troppo in crisi in questo momento per ascoltarla di nuovo. troppo in crisi e stop.

  15. Andrea G. Capanna/uomomagnetico Says:

    Voltare pagina, eh. Questa canzone mi ricorda il periodo turbolento in cui stavo organizzando il mio matrimonio ed è andato tutto a puttane. Ho voltato pagina, con un dolore al cuore pazzesco, ma sempre con il mio uomo. Someone like..us, giorno dopo giorno.

  16. Franz Says:

    Questa canzone per me, significa te. :D
    Attraverso te l’ho conosciuta, e mi ricorda quando quest’estate a Boston mi alzavo quando in Italia era mezzodì, e leggevo sul cellulare tutti gli aggiornamenti sulla tua separazione minuto per minuto. E provavo un’empatia angosciante, perché avevo vissuto la stessa situazione poche settimane prima. Quindi questa canzone mi ricorda il tuo malessere e, guardandolo in controluce, il mio malessere che mi è parso molto simile. Una tristezza reale e una virtualmente avvertita.
    Non amo questa canzone. Perché è dolorosa e troppo famigliare. Non vorrei ascoltarla, ma come ben sai è lei che mi cerca. Dal parrucchiere. In navetta. Quando vado a comprare le pesche.

  17. Alejandro Dean Says:

    La canzone resta un capolavoro indiscusso, ma il video… Che due palle!

    Cito la “recensione” di un blogger a riguardo:
    <>

    :-)

  18. filippo Says:

    si river 9 agosto 1981 (secondo anno università) – 10 settembre 2011….

  19. Naman Says:

    Canzone unica nella sua semplice verità, chiunque sia stato lasciato o abbia visto allontanarsi l’amore della sua vita (o colui che pensava lo fosse) non può non amare queste note e questa voce.. che sembra proprio venire dal cuore.
    Lei poi… a mio parere bellissima.

    Unica nota: il video non mi piace, non rende, è insipido. Con una canzone del genere avrebbero potuto fare molto… molto meglio.

  20. Elena Says:

    è bellissima è struggente, mi viene un po’ di magone eppure non arriva fino in fondo. e mi dispiace perchè vuol dire che non ho più nulla di cui struggermi, e che cos’è l’amore senza la struggenza? :) l’unica cosa che so è che non troverò nessuno come lui. o meglio: spero che lui (l’ex,quello che sembravagiustogiustoperme) ogni tanto dica “non troverò mai nessuna come lei” e si dispiaccia un po’. vanità femminile :)

  21. max Says:

    canzone meravigliosa…

    video osceno

  22. PdM Says:

    A parte l’orrido vestito.
    A parte il color oro.
    A parte l’acconciatura.

    A parte la canzone in se per sè, “Best Thing I Never Had”, Beyoncè, funziona parecchio.
    Testo, ironia, il sottile e infinito piacere della rivalsa.
    (“You oughta know”, Alanis, invece, quando ancora faceva male.)

  23. Luca Says:

    L’idea del video era buona ma così è un po’ buttata via.
    Tra parentesi, è meglio che non avessero fatto i primi piani quando lei muove le labbra!

  24. Paupeo Says:

    Odio questa canzone … e aspetto, aspetto, aspetto che si faccia veritá … ma mi é impossibile credere che ci sia davvro qualcuno come lui.

  25. river Says:

    Confesso che il video mi ha un po’ deluso.

  26. Zorro2 Says:

    No no, il video e’ perfetto per me, e’ struggente come cio’ che sta cantando…ciao

  27. londonluke Says:

    Non mi piace, non mi trasmette neanche il senso di abbandono e nostalgia, sempre che quello fosse il senso… Il miglior video di Adele (e la canzone a cui sono più legato) a mio avviso resta Chasing pavements.

  28. fulvio Says:

    Concordo con londonluke, sta canzone mi sembra una litania.

  29. tomas7 Says:

    se l’ex dopo 6 anni ti molla per telefono senza più farsi vedere col cavolo che mi auguro someone like you..

    del video l’ultima scena mi ricorda un pò l’absinthe di degas, il resto un pò monotono a mio parere

  30. Alexiel Says:

    River, amo questa canzone da quando tu stesso me l’hai fatta conoscere.
    Vorrei mostrarti questo video, di set fire to the rain, mi vengono i lacrimoni ogni volta in cui lo guardo

  31. ari Says:

    Il vero Amore lo si incontra una sola volta nella vita. Someone like you non può esistere. Oggi ho un altro compagno eppure ancora oggi mi chiedo come sarebbe stato un figlio nostro… i nostri tratti che si fondono. Avrei voluto rivedere in lui il Suo sorriso, le Sue mani, il Suo sguardo.
    Gli auguro davvero il meglio che la Vita gli possa dare e che trovi qualcuna che sappia sorprendelo ogni giorno di più. Questo vuol dire amare.

  32. doctorising Says:

    video bellissimo. Perfetto.

  33. ema Says:

    hometown glory.. quoto.. la migliore che mi ha fatto innamorare dell’anima nostalgica di Adele.. quando qualcuno trova il modo di esprimere la malinconia che abbiamo dentro, non lo si può non ascoltare.. poi con una voce come la sua..

  34. O. Says:

    la prima volta pensavo che avrei trovato someone like lui. C’ho speso quasi più di 10 anni. Ca22ate, tempo che non tornerà più, e vabbè è andata, non c’è una seconda chance. Poi capitò (per fortuna), qualcuno decisamente not like l’altro. E, surprise, c’ero perso completamente, come la prima volta. Storia bruciata velocemente, finita pure maluccio. Ma ho capito che si poteva avere altro. Così ho decisamente ridotto i tempi di recupero, a quel giro bastarono 3 anni… ahahahahahha… alla fine dello scorso anno è arrivato il terzo… non è partita manco quella. Tempi di recupero 3 mesi, circa.
    Someone like you non funziona, prova con “all the world”, dei Fauxliage (lei è quella che cantava “kiss me” dei sixpence not the reacher), è molto, MOLTO più catartica ;)

  35. anto Says:

    “A volte l’amore dura..a volte fa male”

    Sono canzoni come questa che mi fanno ripensare a tutto.

    E’ passato un anno e mezzo da quando non siamo più insieme e ancora non ho smesso di amarti. Ci ho provato ma non ci sono riuscita. E credo non ci sia condanna peggiore del ricordarsi ogni giorno di aver perduto la mia persona, l’Amore. Certo il dolore non è più forte come prima, ormai ho imparato a conviverci, a volte riesco persino ad ignorarlo. Ho imparato ad abituarmi alla tua assenza ma non ho più il calore e quell’incredibile varietà di colori che solo con te ero in grado di vedere. E’ tragico sopravvivere alla sconfitta dei sentimenti..e sostarne nella totale assenza. Ma va bene cosi, non ci sono rimpianti, nè rimorsi. Non c’è rabbia, neanche nel ricordo delle promesse infrante, nel ricordo di quel sentimento cosi violento e frustrante per la sua natura totalmente ingestibile. Al contrario, so di essere fortunata perchè sono stata abbracciata dall’amore almeno una volta, almeno una volta ho amato incondizionatamente e sono stata incondizionatamente felice. Questa è vita.

    Ciao river, un abbraccio da una tua assidua e silenziosa lettrice :)

  36. ab Says:

    lei è molto brava ma il testo è fin troppo semplice… “don’t forget me” sa molto di giusy ferreri. hehe

  37. alessio Says:

    Pessimo video.
    Fintissima la sua espressione mentre canta, totalmente non verosimile in relazione alla potenza della voce in alcuni momenti.

  38. O. Says:

    scusa, dimenticavo, sempre cercando qualcosa di catartico che non sia il someone like you… il buon vecchio shakespeare ci dà una mano:
    Riccardo III, atto V: “Tomorrow in the battle think of me, fall thy edgeless sword, despair and die!” (qua è il fantasma della Regina Anna che parla, al marito uxoricida…).
    Nota anche come “la maledizione della Regina Anna”…

Leave a Reply