Questa è la video-storia di un gattino che se ne stava dormendo tranquillo all’interno del cofano di un’auto. Quando il proprietario della macchina, ignorando la sua presenza, ha messo in moto il motore, il gatto si è visto smaciullare il muso. Era un gatto randagio. Quando Faris – una ragazza dal cuore d’oro che salva in continuazione mici – l’ha trovato, era completamente ricoperto di pulci. E, soprattutto, era senza muso. Però faceva le fusa. Come racconta Faris nel video, si trattava di un caso disperato. La scelta più naturale era quello di farlo sopprimere. Invece il veterinario lo ha operato, ricostruendogli il musetto. Punti di sutura, anestetico e antidolorifico a go-go. Sembrava che non l’avrebbe più fatta. E invece…

(attenzione: il video contiene immagini MOLTO forti, relative alle ferite del micio. Se ne sconsiglia la visione ad un pubblico impressionabile: tipo River. Da visionare con fazzolettini asciugalacrimucce.)

Brava Faris. Anche io, adesso, quando guardo il disgraziato peloso in casa sono contento di averlo salvato dal cassonetto – anche quando fa il discolo.

No tags for this post.

16 Responses to “Storia di un gatto rimasto senza muso.”

  1. Luca Says:

    col cavolo che mi guardo il video!

  2. river Says:

    Guardalo. Merita.

  3. alefradi Says:

    Lacrime. Povero micio (per l’inizio), ma sono contentissimo che tutto sia finito per il meglio. E che bello che è diventato.

  4. Emgiac Says:

    Bellissimo! Anche io ne ho salvato uno. Non in quelle condizioni, ma febbre alta, forte congiuntivite, graffi! L’ho dovuto regalare ad amici fidati perchè in famiglia sono allergici! RABBIA! Però so che sta una favola! Ciao Tesoro! ;)

  5. DG_VICTIMS Says:

    Che meraviglia ….. che gioia ….

  6. Misia Says:

    Proprio stanotte ho perso la mia Margot dopo 17 anni insieme. Ancora non mi son fatta il pianto, almeno ne approfitto guardando il video.

  7. river Says:

    :-(((((((((((((((((((((((((((((((((((((((

  8. Celadon Says:

    Bellissimo. Io onestamente non so come mi sarei comportato in una situazione del genere.

  9. stefano bg Says:

    il mio adorato sacchetto di pulci è una cicatrice unica, ma lo adoro.
    ad 8 mesi gli è stato riscontrato un glaucoma e gli è stato tolto l’occhio sx; nemmeno un anno dopo l’ho trovato in un mare di sangue fuori dal cancello di casa: era stato sventrato da qualche cane di passaggio a cui lui gli era andato vicino(lui nn ha paura dei cani visto che divide la cuccia col mio pastore tedesco).
    le speranze di salvarlo erano pochissime, ma la tenacia del mio veterinario e una serie di impacchi miracolosi l’hanno salvato.
    sono passati 6 anni ed il Pippo nonostante una serie di cicatrici sparse per il corpo è ancora qui con me..
    ciao
    stefano

  10. monica Says:

    Non volevo guardare il video,poi mi sono fidata. E anch’io sono contenta di aver trovato la mia micetta (anzi,lei ha trovato me),una sera di tanti anni fa,per fortuna non in queste condizioni,solo una zampa ammaccata.La scorsa primavera ha compiuto 18 anni,praticamente maggiorenne. Mi dispiace,Misia,per la tua Margot.

  11. Michele Says:

    non riesco a guardarlo a prescindere dal lieto fine. mi impressiono troppo alla visione delle ferite e del sangue. sono contento nonostante tutto che i mici (suo e tuo) ora siano felici.

  12. doctorising Says:

    grazie, ma non lo guarderò mai, altrimenti non dormo stanotte. È riuscita a salvare il miciolino?
    Il mio domani sarà castrato.

  13. Beps Says:

    Ringrazio sempre i miei due gattonzi per quanto mi fanno stare bene.

  14. Kim Says:

    Anni fa un ex moroso mi ha portato a casa un frugoletto tigrato dentro una scatola, trovato davanti a una caserma. Un piccolo batuffolo di pelo che non riusciva a stare in piedi. L’ho portato subito da un veterinario che ne ha sentenziato la morte certa tra clamidia e polmonite (e altre duecento piaghe che non ricordo). Aveva un occhio completamente chiuso ma vi risparmio i dettagli pulp di quando lo ha aperto. Per farla breve, dopo un mese di cure giornaliere, impacchi agli occhi, antibiotici, vitamine è diventato un micione gigante dal folto pelo con due splendidi occhi verdi. E dopo 4 anni di convivenza qualche criminale maledetto me lo ha avvelenato.

  15. Carolina Says:

    Non ho visto il video, leggendo mi sono già scese le lacrime quindi non mi sembrava il caso. Sento il cuore stringersi e farsi piccolo piccolo, poi di colpo, diventa di nuovo normale, anzi più grande..riempito da gratidutine per quella ragazza e per tutte le persone che aiutano gli animali meno fortunati del mio batuffolino che sta qui vicino a me e ignaro fa la fusa.. perchè vuole affetto, come ogni altro animale del mondo. Cerchiamo di aiutare il più possibile, non restiamo indifferenti, c’è tanto bisogno.. anzi.. se conoscete qualche VERA associazione o qualche gruppo di volontariato fatemi sapere. Io lo facevo a uno dei tanti canili di roma ma non mi è più possibile andarci per mancanza di mezzi e con i mezzi pubblici è molto complicato arrivarci..

  16. stealth Says:

    il mio Chester è un dobermann di 17 anni, è cresciuto con me (ne ho venti) da un mesetto a questa parte gli sono saltati fuori un po’ di acciacchi strani. non so quanto ci terrà ancora compagnia, 17 anni sono tanti per uno come lui :) una volta mi ha portato a casa un gattino di un paio di mesi, agonizzante. lo ha appoggiato sul pavimento e mentre provava a muoverlo col muso continuava a piagnucolare. abbiamo portato il micio dal veterinario il quale lo ha dovuto sopprimere perchè diverse vertebre erano compresse (probabilmente lo ha messo sotto uno scooter o una bici) e diversi organi interni non funzionavano più. ma dovevate vedere come lo teneva nel mascellone quando lo ha portato a casa, in mezzo a tutte quelle zanne sembrava portasse una reliquia! i pelosoni hanno il cuore buono…

Leave a Reply