E’ da un po’ che ho smesso di pubblicare video di flashmob, perché penso che sia ormai diventato uno strumento un po’ abusato. Da movimento spontaneo, “popolare” e anche artistico, ad abile mossa di marketing – commerciale ma anche politico. E poi quasi nessuno riusciva più ad emozionarmi.

Questo che pubblico oggi, invece, mi ha molto colpito. Forse perché conosco bene il centro commerciale in cui è stato girato (a due passi dalla Città Vecchia, pietre anticate baciate dal sole; ricordo una mattina seduto a far colazione, col venticello che m’accarezzava, nonostante l’afa d’agosto). O semplicemente perché la coreografia e le musiche mi mettono di buon umore. Un crescendo d’energia.

Missing that place!

10 Responses to “Il flashmob a Gerusalemme, iniezione d’energia.”

  1. filippo Says:

    Grazie Riv – un posto e una cultura incredibili. Hai visto il film israeliano “the bubble? è di Eytan Fox. Un bellissimo esempio della ricchezza della cultura di quel paese e di quanto aperti siano i suoi giovani.

  2. tetsuoroma Says:

    peccato il razzismo e la segregazione forzata nei confronti della popolazione palestinese

  3. river Says:

    Eccolo, il filopalestinese ad cazzum. Lascia stare, non è aria qui. Soprattutto in un post del genere.

  4. Zorro2 Says:

    Invece questo video mi sembra un esempio di integrazione, ho visto arabi, israeliani, danze del ventre…non si andrà’ mai da nessuna parte se si mette astio e rancore ovunque, anche dopo la visione di un bel video come questo, forse Israele sbaglierà’ avrà’ le sue colpe , non so, voglio solo ricordare questa cifra: 6.000.000

  5. filippo Says:

    tanti giovani israeliani e palestinesi cercano la integrazione anche se è una cosa difficile. questo video come pure tanti film ne sono un esempio. l’odio è sterile.

  6. don Marco Says:

    ecco, sarebbe bello un bel flashmob con tutti i loro capi politici e militari…

  7. miko25 Says:

    ma come fanno a fare queste cose? quanta preparazione serve? e la regia come fa a essere così ben fatta? cose più grandi di me…

  8. Vandana Says:

    bellissimo!ma non ho capito quel tuo “lascia stare non è aria qui”

  9. Beps Says:

    Perche’ a 47 anni queste cose mi emozionano ancora cosi’ tanto?
    Grazie River,queste piccole perle fanno desiderare di amare ancora molto questo mondo.

  10. Massimo Says:

    E’ veramente un peccato che un popolo con questa creatività non riesca a promuovere una classe politica all’altezza delle necessità che questi popoli hanno, di pace.
    Nemmeno io ho capito il tuo ‘non è aria’ River

Leave a Reply