Gli editor di Vogue, fin troppo abituati a maneggiare modelle magre, hanno pensato bene di ritoccare, secondo la fashionphilosophy, Adele, nella copertina di marzo. Volto quasi scavato, posa innaturale.

A noi Adele piace in tutta la sua rotondità. E questa copertina non rende onore alla sua spontanea naturalezza.

No tags for this post.

14 Responses to “Vogue e Adele, nel nome di Photoshop.”

  1. edelP Says:

    Visto il film Manniquin? il risultato è quello di un manichino anni 70/80. Da brivido. Al pposto di Adele avrei imbracciato il mitra.

  2. Alessio Says:

    Da denuncia.

  3. Pozzy Says:

    Mi chiedo come possano fare una cosa simile ad una ragazza che è diventata il simbolo delle bellezze con le curve.

  4. Luca Says:

    questa copertina è proprio brutta. Per vedere quanto è bella Adele bastano i recenti filmati della premiazione ai Grammys.

  5. fulvio Says:

    Sembra mia zia. Pensare che ha solo 21 anni.

  6. dert86 Says:

    tale e quale..

  7. razzo Says:

    peggio per lei che ha accettato la photoshoppata. Ai grammy era splendida

  8. DG_VICTIMS Says:

    In effetti qui hanno un tantino esagerato …..

  9. torrente Says:

    l’hanno stragiata!!

  10. AndreaM Says:

    infatti ai grammy era bellissima!

  11. andrea Says:

    Viva la natura che ha fatto Adele talentuosa e burrosa. Piace anche perché è cosi simile a molte ragazze che si vedono in giro. Defraudata!

  12. Davide Says:

    che gente ignorante, non sanno cosa sia la bellezza!

  13. JC Says:

    Francesca Cipriani su Vogue?

  14. ale Says:

    cmq non è brutta davvero, neanche dal vero. e non è neppure così grassa

Leave a Reply