Il 6 luglio è ancora lontano, ma i ragazzi, le ragazze (aggiungo pure le Drag Queen!) impegnati nell’allestimento del Padova Pride Village sono già al lavoro. Dall’anno scorso, direi, visto l’impegno che, ogni anno, richiede l’organizzazione di un evento in grado di attrarre un pubblico molto vasto (del resto è “la festa di tutti”, come recita la locandina che River-blog pubblica in anteprima). Giunto alla quinta edizione, chiuderà i battenti il 2 settembre e gode dell’appoggio del brand di gelati “Ben & Jerry’s“, in qualità di main sponsor. Oltre 9mila metri quadrati di superficie (tra interna ed esterna), dibattiti, cinema, concerti, spettacoli: il Village sarà aperto 6 giorni a settimana (chiuso il lunedì, un giorno lasciamoli respirare), si potrà entrare anche per 4 sere gratis (costo medio del biglietto, 5 euro). Anche quest’anno sono tanti i nomi di richiamo: Paolo Rossi, Piero Chaimbretti, Donatella Rettore, Tosca, Arisa, Sandra Milo e altri ancora. Qualche giorno fa è stato anche diffuso il video di presentazione, con protagonisti gli animatori: un gruppo di giovanissimi, sempre motivati a dare il meglio e, cosa più importante, molto affiatati tra di loro – al di là del lavoro. Una vera e propria famiglia.

A tutti quanti faccio i miei più sentiti in bocca al lupo, per un’edizione particolarmente scoppiettante.

No tags for this post.

7 Responses to “Padova Pride Village, la locandina con ospiti V edizione.”

  1. Romeo Says:

    Mi sembra un evento organizzato con i cristi e le madonne. Bravi ragazzi!

  2. MrDav Says:

    Se avessero invitato la Bertè avrebbero fatto il botto..peccato! :(

  3. DG_VICTIMS Says:

    Forse l’evento gay migliore d’Italia alla faccia della coattata Romana che oramai è il rifugio pecatorum degli etero

  4. Rosa (SexPot) Says:

    Il pride village è bellissimo, negli ultimi tre-quattro anni ci sono sempre andata con fidanzato e amici e ha sempre superato le nostre aspettative.
    E’ davvero la festa di tutti: ci sono famiglie con bambini, giovani, meno giovani, etero, omo, drag, transessuali e tutti si sentono liberi di essere quello che sono e di fare quello che vogliono.
    E’ un’oasi di libertà e rispetto e lascia addosso una sensazione davvero positiva.
    Infatti aver convinto anche amici/conoscenti non del tutto friendly o open-minded a venire con noi ha avuto un effetto positivo, facendoli ricredere su tante loro convinzioni, figlie di pregiudizi o ignoranza.
    Insomma, se vi capita, veniteci, non ve ne pentirete!!

  5. francy Says:

    Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii, son contenta che arrivi l’estate solo per questo!
    La festa di tutti, amori, amici, bambini, animali. Lo adoro!

  6. Marco Says:

    Paola Marella nuova icona gay!Però, non sapevo del Padova Village…Peccato sia un po lontanuccio per me!

  7. Alessio Says:

    I love Paola Marella! Top!

Leave a Reply