Altro store, altri addominali esposti: Abercrombie sbarca a Monaco, con la consueta dose di door-boys e commessi (a torso nudo e infradito, nonostante il freddo tedesco).

5 Responses to “Abercrombie&Fitch, l’apertura a Monaco.”

  1. Casualboy Says:

    all’hollister di Firenze, dopo la prima settimana, tutti i commessi sono vestiti da capo a piedi…
    ma perche’? :(

  2. marcodon Says:

    Il moretto è spettacolare !

  3. Artlandis Says:

    quel rosso, il blu dei jeans e il colore della loro pelle è spettacolare.. foto salvata, mi ispirano creatività :)))

  4. zap Says:

    oh mio Dio…ma veramente tutti noi abbiamo tutte quelle gobbe sulla pancia…? :D

  5. frederickstudio Says:

    Visto che hai messo questo ennesimo post sugli Stores più famosi per i commessi che per l’abbigliamento, oggi sono stato per la prima volta in uno di questi negozi, l’HOLLISTER del centro commerciale I Gigli, vicino Firenze. Il negozio è immerso in una penombra allucinante a parte dei faretti che illuminano strategicamente la merce esposta! Uno cecato mi chiedo come possa fare! Inoltre i camerini per provarsi i capi sono chiusi a chiave (ma perché?) e si deve chiedere la chiave al personale che così ti viene ad aprire. A me mi ha servito una bella ragazza di colore: avrei preferito uno dei bei commessi infraditati! Prezzi per nulla popolari, moltissima gente a guardare ma molto pochi a comprare! Io non ho comprato niente!

Leave a Reply