photo 28082008004.jpg

Ci sono persone che anche se passano svariati anni senza che ci si veda o ci si senta – ad eccezione delle email – tu hai sempre l’impressione che ti possano essere vicine. Nel caso del bisogno o, anche semplicemente, per raccontare loro cosa ti sta accadendo. Le rivedi e puoi riprendere il discorso esattamente nello stesso punto in cui lo avevi lasciato, e loro ti capiranno lo stesso.

 photo 28082008006.jpg

E’ così con Giovanni. Insieme a lui, oggi, ci siamo ricordati di quella folle estate del 2008 (ieri? almost), in cui, bombolette spray alla mano, abbiamo scritto sul muro (nella foto sopra, prima della “firma”) che divide Betlemme in due. Sotto gli occhi vigili di un soldato (armato), River-blog, alla fine, s’è materializzato sotto forma di graffito. Due pazzi. E, ovviamente, lo rifarei tutto. Anche se a Roma non si prova lo stesso brivido ;)

No tags for this post.

One Response to “Remembering Betlemme e il River-graffito.”

  1. Imma Says:

    2008? Sembra ieri di aver letto quel post! :)

Leave a Reply