Casa nuova, primi mobili.

June 16th, 2014

 photo Cattura-5.jpg

Domenica mi consegneranno le chiavi della casa a Monteverde. Un po’ sono emozionato, anche se, trattandosi del quarto trasloco in tre anni, sono abbastanza anestetizzato ai brividi collegati a un cambio abitazione. Visto che la casa è completamente vuota (non ho capito se mi lasceranno un grande mobile in un ripostiglio), dovrò iniziare ad arredarla. Sono partito dal letto e, seguendo il consiglio di un amico, l’ho preso su Made.com. I prezzi mi sembrano discreti, i materiali pure, forse i tempi di consegna lasciano un po’ a desiderare: questo letto mi arriverà in 8/9 settimane. Ma il rosso era davvero irresistibile. Indeciso fino all’ultimo tra la larghezza 140 e 160, alla fine ho voluto essere ottimista: meglio un due piazze comode. Gli altri mobili li comprerò gradualmente, mese per mese.

No tags for this post.

28 Responses to “Casa nuova, primi mobili.”

  1. abbi Says:

    Considerato che il rosso stimola la produzione di adrenalina e di conseguenza rende più difficile prendere sonno, si prevede che il letto sia destinato anche ad altri usi.

  2. n Says:

    alla faccia dei prezzi discreti… 1000 euro di letto! :O
    anche io concordo con abbi… il rosso non mi sembra proprio il colore per dormire.. ma.. de gustibus :)

  3. Dario Says:

    beh, il rosso non dovrebbe essere visibile da sdraiati… quindi non dovrebbe creare problemi! l’importante è che non siano rosse le pareti

  4. Nick Says:

    Sorvolando sul colore…. Ma quanto e’ brutto!!!

  5. will74 Says:

    Ommamma lo trovo di un brutto disarmante…

  6. river Says:

    Ok, ora che lo so non vi inviterò mai a dormirci ;)

  7. gigi28 Says:

    OHi, ma quanto è bello questo letto… Non vedo l’ora di non dormirci con te River… Cmq non è il massimo, ma dire brutto è eccessivo. Bella la forma dei piedi. Ma poi ci farai vedere anche il resto della camera?

  8. F. Says:

    Fa molto DDR con tanto di Ostalgie..
    A questo punto ti consiglio di dormirci con Alex Kerner!!

  9. Davide G. Says:

    Ti auguro che vada tutto bene con MADE, io ho avuto una grossa fregatura con INFURN.

  10. simone Says:

    Caro River, in uno dei primi post dedicati a CE ti ringraziai per aver deciso di condividere le emozioni di quei giorni, pur consapevole dei rischi che correvi. Erano ormai anni che mi tenevo alla larga da simili situazioni proprio per evitare di soffrire ancora. E poi poche settimane fa un amico che per anni avevo tenuto alla giusta distanza e al quale avevo concesso solo contatti superficiali, si è riavvicinato e io ho abbassato la guardia. Lui è bellissimo e ne è consapevole, oltre che etero: quando entra in un locale tutte le donne si girano a guardarlo, ragazzi e ragazze per la strada lo osservano. Quando ti fissa negli occhi sembra che riesca a far tremare a comando l’iride blu…Da tempo single, spesso si accompagna ad una ragazza bruttarella che ufficialmente non è la sua ragazza. Ora, da un mesetto a questa parte, mi cerca continuamente: usciamo, mi chiama più volte al giorno, mi racconta la sua vita, stiamo diventando inseparabili.
    Se non fosse stato per la storia di CE probabilmente lo avrei tenuto alla larga ma non potevo tirarmi indietro mentre a te consigliavo di dare una possibilità all’amicizia. Dentro di me sento rinascere le emozioni contrastanti di un tempo, le stesse che ti ho visto vivere con CE, e questo mi spaventa. E per di più, tra una battuta e l’altra, è uscita l’ipotesi di traferirmi dove abita lui, ti ricorda qualcosa?!? Nei prossimi giorni probabilmente dovremo condividere una camera d’albergo e sono già nel panico più totale. Mannaggia a te River: con i tuoi post hai riacceso un vulcano quiescente!

    PS: puoi non pubblicare questo post, volevo scriverti in pvt ma sono passato di qui…ciao

  11. robinson Says:

    un sacco di pubblicità sul corsera di made.com

  12. aleh Says:

    non è tutto rosso! il profilo e i piedini sono in noce!
    non male, mi piace questo gusto fine 70/primi 80

    mi ricorda i divani Simon

  13. Lilboy94 Says:

    Marò che brutto sto letto! sembra uscito dal set di Suspiria di Dario Argento!
    Ma vuoi mettere! E costa meno della metà!
    http://www.galaxyprice.com/data/imgprodotto/letto-piazza-e-mezza-chamonix-target-point-con-giroletto-in-ecopelle-bianco_6367_zoom.jpg

  14. Aran Banjo Says:

    piu’ che anni 70 mi pare un look molto anni 50…

    hanno belle cose … non conoscevo made.com
    grazie per la segnalzazione

  15. Rick Says:

    Mah… nulla di speciale, anzi tendente al brutto…
    Poiprendere un letto dopo averlo visto solo su un catalogo… mah

  16. Zorro2 Says:

    Se con questo letto sbagli il resto dell’arredamento della camera fai un disastro…ciao

  17. Giorgio Says:

    Tutte designer d’interni col mestruo eh…
    In bocca al lupo per casa nuova!

  18. Zorro2 Says:

    XGiorgio: è un blog o devo adulare incondizionatamente River come fanno i più? Ciao

  19. LucaM Says:

    Ha ragione Zorro2 nel dire che devi stare molto attento all’arredamento attorno, non è un letto facile da accoppiare!

    Non saprei dire se è bello o brutto da una foto, lo dovrei vedere bene dal vivo e magari in un contesto reale.

  20. Alessandro Says:

    ti entusiasma ma a me non piace lo stile,
    aspettiamo il prossimo mese per vedere il resto, in bocca al lupo
    l’importante che “ste piccole cose’ ti strappano un sorriso :)

  21. Giorgio Says:

    zorro2 non ce l’avevo con te, anzi trovo la tua considerazione molto azzeccata.

  22. Max Says:

    Sullo stile non discuto, la scelta è personale, mi permetto però un commento sui (potenziali) difetti che potrebbe avere:

    1)Testiera: inutilizzabile, un profilo morbido e curvato, rivestito in pelle (es. Alexander di Cattelan) con un paio di cuscini si trasforma bene in una poltrona e consente di stare seduti o quasi, specie nelle sere in cui non si sta troppo bene.

    2)laccatura: terribile da pulire, ditate, polvere e unto sono subito visibili, capelli grassi o gel completano il quadro…

    3)struttura in legno con piedi obliqui: a quando i primi scricchiolii?

    Aggiungo poi che la parte preziosa è quella che non si vede:

    La mia scelta è andata su:
    a) rete a doghe fine, calibrate, differenziate in sostegno e montate su supporti galleggianti (doghe sospese) e schienale regolabile, rete poggiata direttamente sui piedini del letto e non ai comuni e ignobili supporti a “L” avvitati sulla struttura del letto

    b) materasso in schiumato tecnico, lato invernale in lana di cammello antiallergica, struttura del materasso a sette zone e calibrata sul peso della persona.

    Ho speso 2000€ solo tra materasso e rete, ma “li ritrovo tutti” ogni notte e il letto sono 10 anni che non fa una piega. la pelle poi la pulisco con un panno in microfibra e poichè riveste tutto il letto non ci sono spigoli vivi da gestire. Non ho ancora maidicomai provveduto ad ingrassarla con i prodotti specifici, è morbida come un velluto.

    Attento quindi che quei mille euro non nascondano solo stile e firma, salvo poi ritrovarti con un ammasso di noce che scricchiola da tutte le parti e con una rete sommaria con delle dogacce in legno che si spaccano alla prima sollecitazione.

    letto e cucina sono la chiave della casa, perchè il cibo e il sonno sono due motori fondamentali della quotidianità.

    Per tutto il resto va bene anche la mobilia ikea, ma sul letto ci passiamo più di 25 anni della nostra vita.

  23. river Says:

    Max, ti do una notizia: il letto, se scricchiola o si rompe, si ricompra. E amen.

  24. william Says:

    di una bruttezza inaudita. sembra il letto matrimoniale di una camera d’albergo di bratislava, durante la primavera di praga!

  25. Max Says:

    Ciao Riv, sicuro che la struttura si ricompra, il consiglio era quello di puntare (e di pretendere qualità e garanzie dal venditore) li dove è importante e dove non si vede, la qualità persa del sonno o di tutte le attività che si possono svolgere a letto purtroppo non si può ricomprare, buon proseguimento con gli acquisti.

  26. Zorro2 Says:

    @Giorgio: ;-))

  27. Zorro2 Says:

    @ Max: anche la pupú è importante sai…ciao

  28. LondonLuke Says:

    Scusate l’OT, ma dopo aver letto questo post vorrei troppo che River scrivesse la fenomenologia del Riverlettore :) o è già stato fatto??

Leave a Reply