Ci siamo passati tutti: un tizio ci manda una determinata foto e poi all’appuntamento si presenta la brutta copia di quella persona. Il team di “Simple Pickup” ha voluto vedere cosa succede se una ragazzo o una ragazza rimorchiati su Tinder con un certo look, si trasformano in due obesi. Tanto imbarazzo e molte fughe.

Read the rest of this entry »

 photo Cattura-8.jpg

Alla fine, dopo che a Milano ha già ampiamente preso piede, ho provato il servizio di auto a noleggio offerto da Uber anche a Roma. La registrazione è semplice: si scarica la App, si inseriscono i propri dati (inclusi estremi carta di credito), e all’occorrenza si cerca un’auto. Nel momento in cui si apre la App, vengono mostrate tutte le auto in zona e il tempo previsto per l’arrivo di un autista. Ho prenotato l’auto alle 10, tempo di attesa previsto di 7 minuti (e Monteverde non è centralissima): sul display è possibile visualizzare la posizione dell’autista in tempo reale. E’ arrivata una Mercedes Classe E, interni in pelle, autista in giacca e cravatta, super gentile (roba che nei taxi te la scordi). Prima di partire, sempre attraverso la app, si può richiedere una stima economica della corsa: in questo caso, di due euro superiore al prezzo reale che ho pagato alla fine. Per una corsa di 25 minuti, mi sono stati chiesti appena 21 euro: il 30% in più di quanto mi sarebbe costato il taxi. Al termine della corsa non si paga all’autista: i soldi vengono scaricati tramite la App e si riceve in tempo reale una ricevuta, via email.

 photo 2-9.jpg

Promosso a pieni voti.

 photo 6-2.jpg

Lui si chiama David Girton: al Big Brother 15 non è andato particolarmente bene. Una volta uscito dalla casa, ha iniziato a twittare sue foto in cui non si fa problemi a mostrarsi nudo. Anche in erezione.

Read the rest of this entry »

#caccialcoinquilino, si parte.

September 24th, 2014

 photo final-hq.jpg

Ci siamo. Inizia il contest più strano e pazzo che abbia mai fatto da quando ho iniziato a bloggare. Una scommessa, sicuramente, che spero si concluda bene, per il sottoscritto e il futuro coinquilino della river-casa.

Il contest. La prima fase del concorso, di raccolta delle candidature, si chiuderà il 15 ottobre. Da qui a quel giorno, pubblicherò regolarmente degli update sugli aspiranti coinquilini, ovviamente senza rivelare dati sensibili. Ad ognuno sarà associato un nick (potrà anche sceglierselo da solo).

La camera. Cosa si offre? Una stanza arredata, ampia, con parquet, aria condizionata e vetri anti-rumore, molto luminosa, all’interno di un appartamento all’ultimo piano di una palazzina vicinissima all’ospedale San Camillo. L’appartamento è formato da due camere, salone, cucina e due bagni. Casa silenziosa, con ascensore ovviamente. C’è un locale/terrazzo condominiale per stendere i panni. Il costo: 400 euro al mese + le spese. Collegamento con tram 8 e linea H. Non ho previsto una durata minima o massima del rapporto di coinquilinaggio.

Le candidature. Chi volesse candidarsi, potrà farlo scrivendo un’email a ilcoinquilinodiriver@gmail.com, raccontandosi e spiegando perché vuole andare a vivere con River. Ovviamente risponderò a qualsiasi dubbio/richiesta di chiarimento sulla camera. Non si richiede una foto, questa non è un’appendice di Grindr.

Cosa cerco. Non ho troppe prescrizioni e indicazioni sul futuro coinquilino. Chi mi legge conosce il mio stile di vita: sto fuori gran parte della giornata e rientro la sera tardi. Non organizzo feste e manco festini, preferisco il tête-à-tête. Ah, ovviamente deve amare il mio gatto. E anche il mio account Instagram :)

La giuria. Non siamo a XFactor, ma preferisco condividere con delle persone care, di cui mi fido, la scelta della persona con la quale condividerò una fetta variabile della mia vita: per questo ho chiesto a due cari amici di assistermi. Una volta chiusa la prima fase della selezione, ci saranno degli incontri con i due giurati: Psiko e Siderodorian. Superato il colloquio, accertate le reali intenzioni dei proponenti, sarà possibile visitare la river-casa (senza river).

Fingers crossed.

Tom Daley, allenamento di gruppo.

September 24th, 2014

Cinque minuti di tuffi di riscaldamento, non in vasca, ma in palestra. C’è il bel Tom, con una mandria di altri tuffatori <3

“Cerco colf gay attivo”.

September 23rd, 2014

 photo 10517701_10204937668065221_5952190626977701033_n.jpg

Ehm. Sia chiaro, io non cerco colf gay, eh. Ho già filippina. E poi etero is better ;)

Beccati in bagno.

September 23rd, 2014

 photo hfSYPAp.jpg

Non riesco a capire il terzo cosa stia facendo.

Il nudo di Lorenzo Balducci.

September 22nd, 2014

 photo 10349984_688568867864504_4394830878179881633_n.jpg

Lorenzo Balducci, che da queste parti è assai apprezzato, lascia poco spazio all’immaginazione nel film spagnolo “Stella cadente”. Voto: 6+.

Read the rest of this entry »

#caccialcoinquilino.

September 22nd, 2014

 photo 4-5.jpg

Ci ho pensato molto. Da solo e confrontandomi con gli amici. Poi ho deciso. La passata esperienza con il #coinquilinoetero mi ha segnato, direi in bene. Un’esperienza che, se tornassi indietro, ripeterei, senza se e senza ma. E poco importa che sia finita male (ma poi tutto è relativo), i giorni vissuti insieme sono stati giorni indimenticabili, che resteranno per sempre scolpiti nella mia memoria. Ora, con la nuova casa, molto più grande di quella di Trastevere, ho preso la decisione di affittare una stanza. E di farlo tramite queste pagine virtuali. E’ una cosa che non ho mai fatto da quando, nel 2003, ho iniziato a scrivere questo blog. Nei prossimi giorni spiegherò meglio cosa cerco (e cosa si offre) e come sarà articolato questo contest che – questo lo anticipo – si avvarrà della collaborazione di una sorta di “giuria”. Quel che è certo è che questa per me sarà soprattutto un’esperienza umana dalla quale spero di uscire arricchito. (grazie ad Artlandis per aver disegnato il logo che contraddistinguerà tutti i post su questo contest).

Stay tuned.

 photo 7-2.jpg

Via Instagram e Twitter si trovano sempre più testimonianze di persone che non si fanno troppi problemi a “volersi bene” in pubblico. Il più delle volte esibizionisti. O forse solo presi da raptus di affetto?

Read the rest of this entry »

 photo 10352287_10204676215723789_7302788220435152308_n.jpg

Quello che capisco è che ha scritto un libro. Immagino – e spero – in un italiano diverso da quello di questo post su Instagram.

La polizia in Islanda.

September 20th, 2014

Gli account istituzionali delle polizie di tutto il mondo sono tutti abbastanza uguali e molto “ingessati”. Decisamente diverso, quello Instagram della polizia islandese, che vuole dare un’immagine molto down-to-earth dei suoi agenti. I quali vengono mostrati mentre aiutano cani e gatti, danno da mangiare alle oche, prendono parte al Pride (e su questo, per fortuna, ci sono molti altri esempi), cazzeggiano e sorridono in servizio. E, come in questo video, ascoltano musica stunf-stunf.

Read the rest of this entry »

 photo enhanced-buzz-wide-24948-1411021293-9.jpg

Per raccogliere i fondi per il gran ballo di laurea, gli studenti australiani della James Cook University, arrivati al quarto anno di corso, hanno deciso di spogliarsi e posare nudi. Ovviamente per realizzare un calendario a pagamento. Si acquista qui.

Read the rest of this entry »