E’ stata una delle canzoni più apprezzate di quest’anno (dal sottoscritto) e oggetto di svariate parodie: la più bella, forse, è questa del regista gay Ryan James Yezak. All’interno di un centro Ikea si è inventato una versione natalizia molto divertente. E complimenti al coraggio, io mi sono vergognato per lui. Per la cronaca: è stato cacciato più volte fuori dalla vigilanza.

No tags for this post.

3 Responses to “Chandelier, la parodia natalizia da Ikea.”

  1. alfredo Says:

    Caro la condivido :-)

  2. M. Says:

    Meraviglioso..!! :) Ho anche fatto i complimenti al coreografo su FB :)

  3. blasco Says:

    Sono anormale se queste parodie non mi fanno più ridere? Mi sembrano un invito a nozza a prendere i gay per il culo. Se guardate bene il video, la maggior parte dei visitatori dell’Ikea sembrano intristiti dallo spettacolo, come lo sono io. Anni fa non mi sarei riconosciuto in queste parole, forse sono invecchiato ma credo che propinare agli etero sempre e solo i soliti clichè non faccia più tanto ridere ma faccia male ai gay.

Leave a Reply