photo Cattura_1.jpg

Le ultime 24 ore sono state disastrose dal punto di vista della tosse. Due giorni fa, si era praticamente normalizzata. Ieri mattina, è ri-esplosa. Violenta, colpi dolorosi anche ogni minuto. Stanotte si è stranamente calmata – e questo è l’aspetto più curioso – ma in compenso ho sudato molto. Oggi ho rivisto lo pneumologo, anche se non ha potuto fare altro che rinviare ogni decisione alla Tac di domani. Il cortisone – in dosi pediatriche (Bentelan 0,5, tre volte al dì) – non ha funzionato, potrebbe rimodularlo, ma non prima dell’esame. Abbiamo parlato con franchezza, di quello che si aspetta di trovare. Ha anche nominato l’Innominabile, sottolineando che se avessi avuto un tumore – da settembre, da quando cioè la tosse è esplosa – oggi non sarei qui a scrivere questo post. Ma deve essere sicuro che non ci sia nulla che debba essere operato. La Tac sarà al collo e al torace, con metodo di contrasto. Oggi ho ritirato le analisi della creatinina (tutto ok), e ho fatto l’elettrocardiogramma. Ho anche parlato con il cardiologo, per dei tuffi al cuore che ogni tanto avverto. Dice che dipendono dallo stress e non c’è nulla che debba e possa fare.

Non ho mai fatto una Tac, prima d’ora. L’unica risonanza che ho fatto, nel 2000, fu alla testa. Non trovarono nulla. Ho fatto molte lastre, l’ultima a settembre. Ma la Tac è diversa. Mi guarderanno dentro, dove nessuno è mai stato, per cercare di farmi tornare a stare bene. Per guarirmi.

Sento che la mia vita, oggi, è appesa a quella Tac. Sento come se ci fosse un prima e dopo la Tac, un dopo che potrà essere una svolta, nel bene e nel male. Se l’esame dovesse essere negativo, dovremo procedere con altri esami, abbastanza invasivi: bronscopia e gastroscopia. Ovviamente in anestesia, senza se e senza ma.

Ma adesso è tempo di scavare dentro. Ho chiesto ad A. di accompagnarmi (e lui che è un ottimista, m’ha dedicato questa). Ma dntro a quella sala col bestione bianco che fa brutti suoni, sarò solo, la flebo nel braccio, una voce che mi parlerà tramite l’altoparlante. Se qualcuno dovesse avere il tempo di rivolgere un pensiero, a buffo, intorno alle 16.30, cercherò di concentrarmi e di percepirlo.

A presto blog.

No tags for this post.

18 Responses to “Con la paura, mi faccio guardare dentro.”

  1. Eddie Says:

    A. è un grande, interpreta ciò che tutti noi ti abbiamo detto. Forza Riv!

  2. Rosa Says:

    Dai patatino, coraggio <3

  3. Rosa Says:

    P.S. Adoro la canzone che ti ha dedicato A., mi ha sempre fatto commuovere, anche da bambina!

  4. Max Says:

    In bocca al lupo River. Tranquillo andrà tutto bene

  5. mgm963 Says:

    tranquillo, domani alle 16,30 sentirai un urlo per quanti saranno i tuoi seguaci che ti penseranno. un abbraccio da chi ha attraversato un incubo ed è riuscito vincente dal confronto con l’innominabile.

  6. scaluzzi Says:

    IBAL

  7. fert Says:

    Alle 16:30 scatterà il pensiero!! Siamo tutti con te!!!!

  8. Alessio Says:

    Coraggio, saremo lì con te.
    Passerà anche questa.
    Ale

  9. lela6 Says:

    ti sono vicina… in bocca al lupo

  10. Loran Says:

    Dai River tieni duro ti penseremo in tanti domani!

  11. NW Says:

    ho notato che hai problemi da tempo ormai, spero che i dottori riescano a capire finalmente cosa tu abbia. è veramente orribile vivere nel buio completo.

    **BIG HUG**

  12. abbi Says:

    Coraggio, lascia scivolare la paura, presto verrai a capo di questa scocciatura.

  13. unmilitare Says:

    Ei Riv so che sembra scontato ma andrá tutto bene. Ci rileggeremo qui dp questa parentesi. Forza e coraggio, andiamo in fondo a questa faccenda!

  14. Allen86 Says:

    Daje!!! In bocca al lupo.
    :)

  15. LucaM Says:

    Forza!

  16. Riccardo Says:

    Certo River, verso le ore 16.30 un mio pensiero andrà a te…

  17. Artlandis Says:

    Forza Riv :) sono le 16.15, un pensiero enorme, ma proprio grande, tutto per Te :)
    Andrà bene, non aver paura :)

  18. Mauro Says:

    A quest’ora probabilmente hai già fatto…o comunque stai per finire. Ti mando anche il mio grosso abbraccio. Forza Riv!

Leave a Reply