photo Cattura_10.jpg

E’ una di quelle immagini atroci che, di tanto in tanto, appaiono nella mia timeline. Immagine che non vorrei vedere mai. E che condivido, perché è giusto conoscere l’orrore dell’uomo. Un cane, buttato vivo dentro ad un cassonetto. Si lamentava, le sue condizioni erano disperate, vivo per miracolo. Non riusciva a vedere, aveva gli occhi malati e coperti da pus. E’ stato un miracolo che qualcuno lo abbia sentito, in quel cassonetto in campagna. Lo hanno buttato lì per lasciarlo morire, dopo una lenta e atroce agonia. Si è salvato, dal camion della nettezza urbana che lo avrebbe potuto triturare vivo (sotto altre sue due foto, per capire in che condizioni era).

L’uomo a volte mi fa paura.

222 444

No tags for this post.

6 Responses to “Taranto, un cane (vivo) nel cassonetto.”

  1. dert86 Says:

    ma come caXxzo si fa… cioè…
    Spero si riprenda e che qualcuno gli dia la felicità di vivere una vita piena di gioia!!

  2. Artlandis Says:

    “Umanità” è un concetto che perde presto il suo significato, basta guardarsi intorno. Oppure parlare con un volontario qualsiasi delle tante associazioni animaliste e verificare in prima persona che le bestie, quelle vere, razionalmente cattive, siamo noi.

  3. orsamaggiore Says:

    a volte?

  4. Sim Says:

    concordo con orsamaggiore: a volte..?

  5. M$rco Says:

    Ho pianto. Non riesco a sopportare tanta atrocità. l’essere umano è maligno. Mi spaventa. Povero cucciolino.

  6. Emgiac Says:

    L’ho detto, lo dico e lo ripeto: l’uomo è l’unico essere vivente a fare del male volontariamente e con il piacere di farlo. Non esiste altro essere vivente. Gli animali uccidono per sopravvivenza e quanto gli basta per vivere, niente di più.
    Sento chi tratta qualsiasi animale in questo modo e spero nell’estinzione della razza umana, vedo che esiste gente che si ferma ad aiutare le vittime di violenza e forse una speranza di redenzione c’è, forse.

Leave a Reply