Ho sempre considerato il bloggare come un passatempo. Un po’ come una corsetta al parco. Una partita alla Playstation. Una lettura. Solo che, talvolta, può essere un passatempo emotivamente coinvolgente. Senza doppi fini. L’unico obiettivo è quello di raccontarmi e raccontare cosa mi colpisce, incuriosisce o fa incazzare. Fatta questa premessa, non ho mai compreso quelli che nei loro curriculum inseriscono “blogger”, alla voce esperienze di lavoro. Ma tant’è. Allo stesso modo, non capisco – aggiungo: non tollero – chi si è inventato un corso per diventare blogger. “Professione Blogger. SenzaBarcode, a gennaio corsi di formazione per nuove possibilità lavorative”, è il titolo di questa email promozionale, che vuol far credere ai giovani che dietro al mondo del blogging ci siano davvero delle opportunità di guadagnarsi uno stipendio. E che spiega: “Oggi, vista anche la crescente domanda di personale preparato e capace di gestire per altri ogni forma di comunicazione partono ufficialmente i corsi base per Blogger”. Il tutto alla cifra di 39,90 euro.

 photo d09fd32f-a9da-461c-9cbb-1053343b4d28.png

No tags for this post.

3 Responses to “Un corso per “diventare blogger”. Anche no.”

  1. macsib Says:

    Per quanto ne so la più celebre fashion blogger italiana fattura svariati milioni di € all’anno, dà lavoro a decine di persone, il tutto è partito da un bolg che parla di moda (poi le scarpe, gli accessori e chissà cos’altro), ugualmente il suo equivalente maschile Mariano Di Vaio, del quale non ho dati certi sul fatturato, senz’altro più bassi della suddetta collega ma anche per lui si può dire che la carriera sia partita dal blog, altri esempi per i food blogger, quelli che parlano di pettegolezzi, Perez Hilton, per citarne uno.
    Certo rispetto alla quantità di offerta, le cifre dei “ce l’ho fatta” sono esigue ma il mercato è in evoluzione continua…

  2. Alessandro Says:

    River, leggendo il programma credo che il corso abbia un suo perché: lo scopo non è certo quello di insegnare cosa scrivere dato che quello o lao hai o nessuno te lo può insegnare, bensì di dare una preparazione agli aspetti tecnici di un blog (ad esempio come ottimizzarlo per essere ben referenziato e posizionato nei motori di ricerca, come mantenere l’interesse del pubblico ed attirarne di nuovo, come massimizzare gli introiti pubblicitari, ecc.)
    Lavoro per una multinazionale di informatica e posso garantirti che anche da noi soprattutto in ambito marketing, ma non solo, si fanno formazioni sull’utilizzo dei social media (cosa evitare, metodi per gestire le obiezioni e moderare le reazioni degli utenti, ecc.) e non ci vedo niente di male.
    Sul blogger come definizione di mestiere d’accordo con te: si può essere scrittori o community manager ma il tenere un blog di certo non è un’attività tale da essere dfefinita un mestiere: non vendi un prodotto, non eroghi un servizio, ecc.
    Di sicuro invece lo vedrei bene nella sezione hobby a conferma del fatto che ha molta esperienza su un dato argomento e che può essere un “influenzatore”, come lo si dice in marketing, su masse di persone.
    Questo ovviamente parlando del blogging come attività a sé stante, perché poi ci sono siti super cazzuti che creano contenuti (video dall’aspetto professionale con contenuti tecnici/specifici approfonditi, articoli, prove, comparative, anteprime, ma anche gossip o cose più frivole) che integrano un sito, o altri canali, che completano effettivamente un’offerta che per me equivale a quella di una rivista di settore di 20 anni or sono.

  3. sheyla Says:

    Grazie dell’attenzione al corso, non vederla alla stessa maniera aiuta a migliorare. Noi forniamo un servizio ossia l’informazione e lavoriamo per farlo al meglio. Bloggare è un mestiere -differenziate lavoro e mestiere e comprenderete che intendo- ma essere blogger può essere anche un lavoro e ben retribuito. Saperlo fare è un altro paio di maniche, dietro a questo c’è la possibilità di guadagnare -e non parlo degli AdSense o cmq non soltanto- e chi vi dice il contrario o non conosce internet e l’utilizzo della rete o mente :).
    Detto questo informo che il programma postato è stato già aggiornato (il SEO corre e si evolve rapidamente), il primo corso è il 09/01/2016, provare per credere :) Auguri e buon anno.

Leave a Reply