photo 20151203_224858.jpg

Ogni appuntamento merita un capitolo a parte. Anche se in fondo c’è un filo rosso che unisce tutti gli apeRIVER che sono stati organizzati fino ad oggi. L’amicizia, delle persone che stanno lavorando – con grandissima fatica e passione – a questo progetto. L’affetto di chi mi è vicino, sulla fiducia. La costanza di quanti, giovedì dopo giovedì, decidono di supportarmi e andare avanti. Penso a Lady Tatoo, Gaia, Roberto, ma anche a Dario e Diego. Grandi ospiti, ieri, e, soprattutto, atmosfera unica in quello che ormai è diventato il salotto eterofriendly a due passi dal Colosseo. Michela Andreozzi regala la lettura di un oroscopo scritto appositamente per noi. Viene dopo aver passato una giornata intera sul set ed è sempre fresca e piena di energia. Mara Venier arriva come una diva, tra selfie e autografi. Amatissima, ha riso e si è persino commossa di fronte allo spettacolo portato in scena, in suo onore, da uno straordinario Vincenzo De Lucia, la vera scoperta di questo aperitivo. Vincenzo è un ragazzo d’oro, che si emoziona ancora prima di salire sul palco e che fa questo lavoro per passione.  A mezzanotte, Vincenzo ha preso il cellulare ad un paio di ragazzi (uno river-lettore che non ha mancato un appuntamento, grazie!) e ha iniziato a chiamare numeri randomici, con la voce della Venier. Con Mara è arrivato anche Jerry Calà, un altro di quelli ad aver riso di più. Dario Guidi interpreta tre brani di De Andrè e anche una straordinaria “Hello” di Adele. Sul palco sono sbarcati anche i due riverboys (corteggiatissimi, dicono, tanto da rimediare diversi cellulari di altrettanti spasimanti), timidi ma neanche troppo. Giusva è sempre al top, capace di interpretare al meglio l’atmosfera e lo spirito di questo aperitivo.

 photo 20151203_235637.jpg

E poi c’era il pubblico. Tante conferme, alcune persone, ormai, sono di casa. E, appuntamento dopo appuntamento, contribuiscono a rendere l’atmosfera di questo posto così calda e famigliare.

Ci si rivede giovedì 17, per una Christmas Edition <3

Grazie a tutti.

Read the rest of this entry »

Sono un disastro quando devo fare questi mini video, perdonatemi :* Un bacione a tutti e ci vediamo Giovedì sera al The Race Club Roma a due passi dal Colosseo.

Posted by Dario Guidi on Martedì 1 dicembre 2015

Il giorno prima è sempre emozionante. C’è molta tensione, ovviamente. Il puzzle è stato quasi completato, bisogna soltanto fissare tutti i pezzi. Ma quello avverrà domani. Gli ospiti di questo terzo appuntamento promettono davvero una serata unica. Da Michela Andreozzi – che rivedo con grandissimo piacere – alla voce di Dario Guidi, fino all’omaggio che Vincenzo De Lucia riserverà a Mara Venier in persona. Altre persone sono attese, ma verranno in forma amicale. Dovrebbe anche passare una persona alla quale tengo molto (sigh). Stiamo ricevendo proposte di collaborazione, richieste e inviti che non riusciamo ad onorare, semplicemente perché siamo una piccola famiglia e non abbiamo il tempo materiale di gestire tante complessità. Ma siamo molto felici di  come questa creatura ci stia crescendo tra le mani, giovedì dopo giovedì.

Meno tre ad #apeRIVER Il videomessaggio di una very special guest: Michela Andreozzi ❤❤❤

Un video pubblicato da River (@riverblog) in data:


Una nota: apriremo dalle 19 e saremo aperti fino all’1. Temiamo, per questa volta, un afflusso sopra alla norma: il che potrebbe costringerci a scaglionare gli accessi. Il locale – che rimane Race Club di via Labicana 52 – ha una capienza massima che non può essere superata, per nessun motivo, per ovvie ragioni di sicurezza. In quel caso, fin d’ora, ci scusiamo per l’attesa.

Ci si vede domani :)

Cosa dire? La notizia era nell’aria da qualche giorno ed eravamo tutti un po’ appesi. Adesso, con questo post Instagram, arriva la conferma: Mara Venier sarà presente all’#apeRIVER di giovedì. Arriverà per assistere alla Zia Mara Celebration, del mitico Vincenzo De Lucia.

Dove sono gli ansiolitici?

Trittico di #pacchi.

December 1st, 2015

 photo 11196351_10207065671059496_1429304577531086106_n.jpg

Il ragazzo in foto si chiama Mattia. Non so chi sia – nel senso che non ho mai interagito con lui -, ma nel magico mondo del web è stato oggetto di una segnalazione, da parte di una river-lettrice (grazie Rosa!). Che, ovviamente, è rimasta colpita da quella faccia d’angelo, quasi sempre in compagnia di mici o cani bastonati salvati da morte quasi certa. Mattia vive a Mirano (ho dovuta googlarla, Nord Italia, roba veneta) e lavora dal 2007 nel rifugio Mamma Rosa. Quella per gli animali abbandonati è una passione che gli si legge negli occhi, ogni volta che si fotografa con un cane o un gatto raccolto dalla strada. Vive in casa con un numero imprecisato di animali e presta il suo bel volto alle richieste di adozioni da parte della struttura per la quale lavora. In ogni caso: per chi volesse aiutare lui e le persone dal cuore grande come lui, la pagina Facebook del rifugio è qui.

Bravo Mattia.

Read the rest of this entry »

A Londra può capitare anche di ritrovarsi davanti allo #gnocco modello e allenatore Roger Frampton, a torso nudo, intento a registrare un video-tutorial su alcuni esercizi. Ah, da notare il tempo: cielo grigio, temperatura tutt’altro che romana, fisico d’acciaio.

E, comunque, Londra cara, sappi che mi manchi.