L’incontro con #occhiblu.

January 16th, 2016

La prima cosa bella che ho visto sono stati i tuoi occhi. Li ho visti in quel misto di fumo e nebbia artificiale della discoteca dove cerco di dimenticare la settimana che sta passando. E dove ti ho trovato. Li ho rivisti all’apeRIVER. Inaspettatamente. O meglio: sapevo che saresti venuto. Ma ritrovarti lì mi ha fatto uno strano effetto. In mezzo al “mio” mondo. Che poi è la sensazione che provo ogni volta che interagisco con persone sconosciute, ma che sento amiche e vicine. Alla fine, ci siamo parlati. E anche se di ragazzi in questi anni ne ho conosciuti molti, a malapena sono riuscito a essere normale, me stesso. Sì, insomma, sai quando non sai cosa dire, e pensi che qualsiasi cosa diresti sarebbe stupida, e vorresti scrivere a Cioè per chiedere un consiglio. Ti sei presentato tu, perché io non sarei mai stato in grado di farlo. Per una buona ora ho fatto di tutto per non incrociare il tuo sguardo. E, invece, tu ti sei presentato e mi hai dato la mano. Era calda. Accogliente. L’avevo già analizzata dal tuo profilo social, da una delle tante foto con 392940 di like. Voto: 7. Abbiamo parlato. Poco. Ero troppo nervoso per la serata, la scaletta, gli ospiti, gli intoppi. Abbiamo parlato del mio lavoro. Del tuo. Del mio dente che non va. Qualche altra leggerezza e stop. Io lo ripeto: so che non si andrà da nessuna parte e so che è meglio così. Non mi va di andare a letto con te (forse neanche a te), perché preferisco lasciarti sul comodino dove appoggi i ricordi e i sogni. Come una foto di un momento che vogliamo ricordare per sempre, non contaminato dal presente, un’istantanea di felicità e benessere che non è più con noi. Meglio non viverla tutta, che andare a sbattere contro un muro. E’ più facile, no? Ieri ci siamo incontrati di nuovo. Uscivo dalla sala al primo piano di Muccassassina. Ero con due amici. Esco e vengo investito dai tuoi occhi blu. Inconfondibili. Non sono di un blu qualsiasi, eh. Sono di un blu freddo freddo, così diverso da quella mano che ho stretto. Anche ieri ci siamo parlati. Poco. E poi ero in compagnia e non mi sentivo libero di poterti dire quello che avrei voluto. Tu pure eri accompagnato (già….da chi? Just friends?). E, quindi, ti ho salutato. Dalla mano alla guancia. Un bacio. Ci siamo sfiorati, delicatamente. Siamo stati veloci, troppo. Il tempo di sentire l’odore. Odore di un dolce morbido, profumo naturale. T’avrei accarezzato il collo, ero curioso di sentire se era accogliente come le tue mani. Poi, probabilmente, ti avrei baciato di nuovo e divorato un labbro a morsi. Ma niente. Abbiamo ballato nella stessa sala. Io ti guardavo, non te ne sei accorto, ed è stato meglio così. Così come è meglio che tu non legga questo post. Da oggi ho deciso di non sfogliare più le foto del tuo Instagram. Vedo una persona lontana da me, me lo dicono i tuoi ex, dove vai e con chi esci, la prospettiva sulla vita che offri tramite la selezione di foto che pubblichi.

Forse non scriverò mai più di te, perché non ci incontreremo mai più. Oppure ci incontreremo e ci saluteremo soltanto, sorriso accennato/stretta di mano e via, e ci lasceremo scivolare via, lontano l’uno dall’altro. Ma ora so che ogni volta che incrocio i tuoi occhi provo un’emozione bellissima.

E grazie a Malika per aver cantato quello che provo adesso.

No tags for this post.

2 Responses to “L’incontro con #occhiblu.”

  1. erika Says:

    Cit:
    “Non mi va di andare a letto con te”
    “Un bacio. Ci siamo sfiorati, delicatamente. Siamo stati veloci, troppo. Il tempo di sentire l’odore. Odore di un dolce morbido, profumo naturale. T’avrei accarezzato il collo, ero curioso di sentire se era accogliente come le tue mani. Poi, probabilmente, ti avrei baciato di nuovo e divorato un labbro a morsi”

    Eh! direi che pure a me pare tu non lo voglia fisicamente…..

  2. giorgio Says:

    Non capisco perché non ti metti in gioco?Per non soffrire?…ma tanto se non è lui sarà un altro, purtroppo, a farti soffrire. Se è solo una cosa fisica…lascia che nasca e finisca (se deve).
    Giuro che sono una persona positivissima!

Leave a Reply