photo Gio28Gen2016_ApeRIVER con Virginio 1.jpg

Chi mi segue da tempo avrà ormai capito che gli ospiti che propongo all’apeRIVER hanno sempre qualche collegamento con il blog. Non solo “sostanziale”, ma anche di tipo emotivo. Sia che si tratti di personaggi di cui mi sono occupato, scrivendone, o di altri di cui avrei voluto approfondire la conoscenza, perché ritengo che meritino di essere fatti conoscere ancora di più. E nel nostro prossimo appuntamento – il 28 gennaio, sempre all’Apartment Bar (qui tutte le info) – sono davvero felice di poter avere l’opportunità di ascoltare dal vivo Virginio. Il ragazzo non ha bisogno di grandi presentazioni. La nostra prima interazione è avvenuta via email. Sono andato a recuperarla dal libro dei ricordi virtuali: 27 aprile del 2011. Da allora ci si è scritti, ogni tanto, anche su Twitter. L’ho sempre considerato una persona molto profonda e, sicuramente, un grande talento e sono felice che ci regali questo mini-live – che ha accettato di fare praticamente ad occhi chiusi, sulla fiducia, per River.

Qualche nota biografica, per chi non lo conoscesse. Vincitore di “Amici” nel 2011, questo ragazzo originario di Fondi, nel 2006 si era già mostrato sul palco di Sanremo Giovani con “Davvero” e, successivamente, aveva firmato successi di artiste come Elisa e Francesca Michielin. Successivamente alla vittoria del talent ha pubblicato l’album Ovunque, dove ha collaborato con nomi del calibro di Gary Barlow dei Take That. Ma è il brano “Limpido”, scelto da Laura Pausini per il Greatest Hits dei 20 anni di carriera, cantato insieme ad un’altra icona come Kylie Minogue, a rendere ancor più di peso il suo bagaglio artistico. Il brano diviene subito una hit e Virginio viene invitato dalla stessa Laura a duettare con lei a Verona, sulle note di un secondo singolo scritto insieme e dal titolo “Dove Resto Solo Io”. Spesso in viaggio tra l’Italia e l’America, dove scrive con autori come Andy Marvel, Dimitri Ehlirch e Jesse Harris (autori tra i tanti di Celine Dion, Moby, Norah Jones), oggi è impegnato nel suo ultimo progetto, seguito da un vero e proprio Maestro del settore come Corrado Rustici, che ha curato la produzione artistica del singolo uscito lo scorso 2 ottobre, dal titolo Hercules. Il pezzo è accompagnato da un video diretto da Alessandro Congiu, e segna il ritorno di Virginio sulla scena musicale italiana, in una veste dal sapore internazionale. Lo scorso novembre Malika Ayane lo ha invitato ad aprire la data di Senigallia del suo bellissimo Naif Tour. Personalmente sono sempre stato molto affezionato alla sua “Alice”, estratta da “Ovunque”.

 photo 12510485_1672685689666727_1819922505374792315_n.jpg

Ad apeRIVER, il 28 gennaio, sarà accompagnato dalle chitarre dei musicisti Sandro Sposito e Luigi Teseo della Quizas Acoustic Band.

Non è l’unica sorpresa del 28. Stay tuned.

No tags for this post.

3 Responses to “Virginio sbarca ad apeRIVER il 28 gennaio.”

  1. Stella Marciano Says:

    Non potrò esserci di persona e so di perdermi qualcosa di bello ed emozionante!Felice che abbiate invitato Virginio perchè è un modo per far conoscere la sua bella Musica ed interpretazione ad un pubblico piu’ vasto. Sono sicura che spaccherà ed apprezzerete la sua bella personalità. Virginio “colpisce” sempre!! Ci si innamora della sua semplicità e straordinarietà!!

  2. mery Says:

    Grande Virginio! Unico nel suo genere si distingue dagli altri cantautori perché veramente ha qualcosa da dire, la sua musica e i suoi testi sono molto particolari e la sua voce ha un timbro inconfondibile. In Italia secondo me è sprecato. Qui si apprezzano le canzonette, il suo futuro è all’estero.

  3. Isabella Elle Says:

    Conosco il modo di far musica di Virginio, molto originale e ricercato, con un impegno verso la scoperta di nuove variazioni sempre piu’ sofisticate ed uniche, questo giovane cantautore merita appieno il titolo di artista sara’ un “bel sentire” per chi avra’ la fortuna di esserci.

Leave a Reply