photo 3fe00b_510c77a401d5f47f909403f2a6ecbd31jpg_srz_480_720_85_22_050_120_0-thumb-500x750-22924.jpg

Il curriculum di Jake Robbins, classe 1992, è ancora molto scarno. Cortometraggi e progetti sperimentali. In particolare con James Franco, per il quale ha recitato nella sua versione de “La passione”(pensata per Gucci) e, anche, in un nuovo progetto, che è attualmente in fase di pre-produzione.

 photo 2pF6veI.jpg

Quest’anno, però, si è fatto notare per una scena di nudo, nel film “Home from the gym”, per una scena di nudo, che mette in evidenza un grosso calibro (molto corto, ma modello lattina di Coca Cola).

Auguri.

Read the rest of this entry »

tumblr_n1enivDqhm1qbjveuo1_500

Puntano a scippare ragazzine e gay agli 1D: sono gli inglesi Kingsland Road, banda formata nel 2012 e arrivata al nono posto nella decima edizione di XFactor Uk, nel 2013. Lo scorso mese di agosto hanno diffuso il loro primo singolo, “Dirty Dancer”, mentre a gennaio arriverà il loro primo album.

tumblr_n1enivDqhm1qbjveuo2_500

Aspettiamo lo scatto frontale. Intanto prendo quello al centro e il secondo da destra.

 photo IMG_8710.jpg

Gli Union J sono una boy band britannica formata nel 2011. A XFactor, nel 2012, si sono piazzati al quarto posto.

 photo IMG_8711.jpg

 

Il 2014 in musica, i mash up.

December 4th, 2014

Sono i primi e non saranno gli ultimi: i mash up delle canzoni più belle di quest’anno (aiuto! tempo di bilanci, again). Uno è firmato da DJ Earworm, che ha ribattezzato la collezione “Do What You Wanna Do”: sono più di 20 e comprendono, tr gli altri, Talk Dirty, Fancy, Shake It Off.

Sotto, un secondo video: “Us The Duo” monta in due minuti e mezzo le canzoni più belle, da Happy a Chandelier.

 photo flyer02_ter_modificato.jpg

I più fedeli lo avranno intuito: il #riverprogetto al quale sto lavorando ormai da un mese è qualcosa alla quale tengo particolarmente. Perché è una prima volta, per me e questo blog.E, di conseguenza, per lo straordinario mondo che ruota attorno a queste pagine virtuali.  Tutto parte da una proposta di un paio di amici, che non fanno altro che riproporre quello che moltissimi river-lettori mi hanno sollecitato a fare, nel corso degli anni: un momento di confronto/incontro/divertimento del river-universo. E non solo, ovviamente. E così, superate le mie resistenze iniziali (legate a tempo e soldi, che non saranno pochi), ho deciso di organizzarlo, questo benedetto evento. Come dicevo, ci sto lavorando da quattro settimane, insieme ad alcune persone fidatissime e più pazze di me. Sarà una serata (dopo le 21), quello posso già dirlo, ma i dettagli saranno resi noti gradualmente, perché ci sono ancora molte cose da mettere a punto. Ci saranno degli ospiti e, ovviamente, sarà soprattutto un’occasione di sano cazzeggio infrasettimanale. Perché in fondo Thursday is the new Saturday. Sarà una serata etero-friendly, perché a noi piace includere, e poi #gnozzo rulez.Per il nome non ho avuto dubbi: River! col punto esclamativo, anzi, ce ne vorrebbero 11, tanti sono gli anni di blogging che porto sulle spalle. A volte con fatica, altre no.

C’è già un’email, che sarà utilizzata per tutto ciò che attiene la serata River!: la gestisce il buon Nicolò, al quale ho affidato il compito di curare il discorso delle liste. Il resto arriverà, con calma.

Incrocio le dita. E sono contento di aver iniziato questa nuova avventura. Stay tuned.

L’anti-mamma.

December 1st, 2014

 photo domestic-bliss-family-photography-susan-colpich-111__880.jpg

Susan Copich, attrice newyorchese e madre di due bambine, ha deciso di sfottere le tradizionali foto di famiglia, con moglieemarito sempre sorridenti. Lo ha fatto con una serie di geniali scatti provocatori, dal titolo “Domestic bliss“.

Read the rest of this entry »

 photo enhanced-22046-1417227118-16.jpg

Maleducati in volo. I peggiori. Perché dal vicino puzzolente, sul bus, in fondo, si può fuggire. In aereo, invece, no: obbligati a sopportare comportamenti cafoni dall’inizio fino alla fine. Ecco un campionario dei peggiori buzzurri volanti.

Read the rest of this entry »

tuffatori nudi

Reduce da un sabato all’insegna dei tuffi e del nuoto (mica in vasca, sulla pista del Planet), segnalo questo singolare tuffo di quattro giovani atleti anonimi. Che, però, vorremmo vedere anche in viso.Così come vorremmo girare un gruppo di arrampicatori che ha celebrato l’arrivo in cima con una foto degna di nota.

Gruppa som satser turgåing ! #nohomo

Buon lunedì blog.

18 dicembre 2014.

November 28th, 2014

 photo Cattura-3.jpg

C’è una data, per il #riverprogetto che mi sta occupando, fisicamente e mentalmente, da un mese a questa parte. Un punto di partenza, su queste pagine virtuali. Che è anche un punto di arrivo. Una data in cui non prendere impegni. E in cui vivere qualcosa di nuovo.

Fingers crossed.

 photo Cattura-2.jpg

Anche il buon River (il modello) non ha rinunciato a condividere il suo pacco con i follower, su Instagram. Arrivando anche a lasciar immaginare, tramite un’aderenza assai esplicita, quello che c’è sotto. Che, direi, mi sembra abbastanza corto, ma largo sulla punta.

New entry nel mondo degli arrampicatori folli di River-blog: il 32enne Flaviu Cernescu, dalla Romania, si è fatto conoscere in questi giorni per l’arrampicata (virale) su un inceneritore alto circa 300 metri. Arrivato in cima, ha fatto un giro su una griglia metallica (pericolante). Il tutto documentato tramite una GoPro montata sulla testa.

Da non ripetere. E se qualcuno o dovesse proprio ripetere, mi mandi il video e sarà pubblicato :)

Chi ha avuto un Labrador/Golden sa bene quanto siano mangioni. In questo video, la proprietaria di un Golden e di un cane lupo confronta i tempi di consumazione di un piatto di spaghetti. Il risultato è prevedibilissimo.

 photo corpoacorpo20.jpg

Una selezione di tête-à-tête sportivi, più o meno casuali. Sempre molto omoerotici.

 photo corpoacorpo25.jpg

Read the rest of this entry »